02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

La Nazione / Il Giorno / Il Resto Del Carlino

Sapore di caccia ... Tre giorni di “Incountry” a Bolgheri... Scenari di caccia, enogastronomia, turismo, tradizioni rurali, biodiversità e ambiente. Un sottotitolo che è tutto un programma, che è “il” programma e anche lo straordinario appeal di un evento. Dal titolo altrettanto accattivante: Incountry. Tre giorni - da oggi a domenica, nella tenuta Guado al Tasso dei Marchesi Antinori, un vero scrigno di sorprese - a respirare odori acri e forti di campagna vera, quella “di quando c’erano i cacciatori”, ma quelli all’antica, che i campi e i boschi li rispettavano, li ripopolavano, li accudivano. E non c’era mai da ridire se poi il fagiano, il colombaccio, la quaglia, lo storno e il tordo giravano sullo spiedo, e la lepre e il cinghiale finivano nel tegame a fare il sugo e a stracuocere.
I cipressettI carducciani questa volta c’entrano a far da viale d’ingresso per uno scenario che un po’ sa di favola. Accade tutto in un’area di sette-otto ettari, di fronte alla splendida pineta del Bruciato, Bolgheri da una parte, Castagneto sul colle dall’altra, vigneti e oliveti dei più pregiati di Bolghereaux a far da cornice. E la ricostruzione autentica curata dai maghi della Promopoint per ospitare tutto quanto sa di campagna, grazie a un lavoro concertato a più mani con gli Antinori che ospitano, con la Strada del Vino Costa degli Etruschi, con Legambiente, gli enti locali, le associazioni dei cacciatori.
Il programma - che si può anche consultare sul sito internet www.bolgherifair.com - propone un intero week end di eventi piacevoli e rilassanti, ma anche ricchi di fascino antico, mattina e pomeriggio: caccia alla volpe (finta, ma i corni inglesi sono veri), giochi equestri con tanto di caroselli, falconeria; si può provare a tirare, con il fucile vero, con il ... computer oppure con l’arco, ci sono giochi “di un tempo” con e per i bambini, dimostrazioni con i cani e con le pecore, la notte perfino La luna e i falò, insomma naso all’insù per osservare le stelle. Si può partecipare a iniziative per riflettere (campagne anti-Ogm, dibattiti sulla caccia), ma ci sono anche iniziative di gran fascino: l’aristocrazia toscana farà la gara dell’apparecchiatura per picnic, sotto gli occhi di Fulvio Pierangelini patron del celebre “Gambero Rosso”. C’è un concerto di cantate e musica di caccia. Si può curiosare tra le sorprese di Guado al Tasso, come per esempio andare a vedere i maiali di cinta senese allevati da quel geniaccio di Paolo Parisi. Ci sono lezioni di “orto verticale” e lezioni di cucina con il grande chef Umberto Creatini, nella sua “residenza creativa”, al Campastrello, a pochi chilometri, dove è di scena “Alto volo, alto gusto”.
Già, il palato. Alcuni ristoranti di Bolgheri - dieci tra Castagneto, Bolgheri, Donoratico: nomi, indirizzi e numeri di telefono sul sito oppure direttamente a Guado al Tasso - propongono menù a basi di Sapori di caccia e di campagna. Dentro Incountry ci sono le degustazioni di MondoMangione, a base di prodotti bio, con i cinque ristori tutti pronti a offrire il fast-good che è la filosofia di tutta la manifestazione, alla quale sono presenti decine di espositori. Si possono visitare le cantine e i frantoi di Bolghereaux, domani e domenica dalle 15 alle 18, quelli disponibili sono sette, e i nomi sono tutti tra i più noti. Poi, che c’entra, ci sono tante altre cose intorno. Bolgheri e Castagneto, San Vincenzo, il parco archeominerario di Campiglia, le terme a Venturina o il talasso-resort Il Tombolo a Marina di Donoratico, Baratti e Populonia e la Buca delle Fate con un mare d’incanto...
L’ingresso a Incountry (aperta dalle 9 alle 19) costa 5 euro solo per oggi, poi 10 euro, ridotti 8. Contatti: www.bolgherifair.com; Promopoint 055-8953651; tenuta Guado al Tasso 0565-749735.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019