02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

La Nazione

Vip, vino e musica: bottiglie da sogno all'asta per il Maggio Musicale Fiorentino. Appuntamento la sera del 16 maggio a Firenze. I pezzi donati, tra gli altri, da Armani, Sting, Della Valle, Cavalli e Sarah Ferguson ... Chissà se Sharon Stone se l'è già scolata, la doppia magnum di Sagrantino di Montefalco 25 anni Arnaldo Caprai comprata l'anno passato: magari con una bella pattuglia di amici, tre litri del magico rosso umbro sono una bella bicchierata. E poi, per consolarsi, resta la bottiglia, con l'etichetta disegnata da Roberto Cavalli. E chissà quante belle cene hanno allietato le bottiglie acquistate da Andrea Bocelli, o da Zubin Mehta e da sua moglie Nancy.
I vip, il vino, Firenze, la musica. Un cocktail esplosivo per un rito mondano, divertente e patinato, che anche quest'anno si ripete puntuale. Torna MaggiodiVino, la singolare asta ideata dal principe Duccio Corsini per sostenere il Maggio Musicale fiorentino. Con una formula tutta particolare: uno stuolo di vip dona bottiglie letteralmente da favola, che un comune mortale appassionato di vino può soltanto sognare, e che invece un altro bel giro di celebrità si compra per alimentare un fondo destinato alla musica. Al concerto che chiude il Maggio musicale, quest'anno sarà a Boboli, un ritorno all'antico, la notte del 7 luglio: tanto per capirsi, nelle prime due edizioni sono stati raccolti qualcosa come 120mila euro.
L'asta — battuta da uno specialista, la Casa Pandolfini — si terrà la sera del 16 maggio al Teatro Goldoni di Firenze. E il parterre si annuncia di gran livello, quanto a donatori, bottiglie messe all'incanto, prezzi probabili, possibili acquirenti. Il record dell'anno passato furono gli oltre 5mila euro pagati dall'Enoteca I Terzi di Siena per una "imperiale" (6 litri) di Sassicaia donata da Giorgio Armani. Che ci sente, e si ripete, cambia solo l'annata del vino, sarà un 2000. E' una doppia magnum (tre litri) il regalo di Diego Della Valle, mister Tod's ma soprattutto mister Fiorentina-promossa-in-C1: un Brunello '97 Castelgiocondo Frescobaldi, che Wine Spectator ha piazzato tra i primi dieci vini al mondo. E ancora dalla moda, Roberto Cavalli, sempre più vicino al mondo del vino, propone una doppia magnum di Siepi 2000 Castello di Fonterutoli, una rarità: in questo formato ne esistono solo 30. Ma il vero must dell'asta, bottiglia che sentirà cifre da capogiro, è l'imperiale di Ornellaia 1995 donata dalla rockstar Sting e da sua moglie Trudie Styler (nella foto): anche loro ormai del giro, come produttori di Chianti Colli fiorentini alla Tenuta Il palagio, in Valdarno. E una bottiglia cult, non fosse altro per la griffe, è la "jeroboam" (a Bordeaux significa 5 litri) di Chateau Mouton-Rothschild 1992, portata a Firenze dalla baronessa Philippine de Rothschild. Gioca in casa Gianfranco Vissani, con una imperiale di Sagrantino di Montefalco 25 anni Caprai 2000; gioca sulla novità il vigneron di "vigneto Italia" Gianni Zonin, neopresidente di Cariprato, con un Deliella 2000, nero d'Avola che ha incantato i critici. Gioca sulla freschezza Sarah Ferguson (nella foto), con una scelta di 12 bottiglie di Cervaro della Sala Antinori, tra i più importanti bianchi italiani. Donano bottiglie anche Billy Costacurta, Albano Carrisi, l'editore Paolo Panerai, il "signore delle bollicine" Vittorio Moretti. MaggiodiVino è l'anteprima di gala di «Alla Corte del Vino»: due giorni — il 17 e il 18 — dai principi Corsini, alla fattoria Le Corti di San Casciano Val di Pesa, in rassegna il meglio del meglio tra i "big" toscani, che saranno proposti in un simpatico tendone da circo nel prato della villa: ingresso dalle 11 alle 20, per 15 euro. Questo sì, che è un sogno possibile.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli