02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

La Nazione

Rufffino, grandi investimenti per obiettivo di prestigio ... Completato dalla Ruffino il piano di investimenti quinquennale per circa da 60 milioni di euro complessivi: l'operazione è stata finalizzata al rinnovo delle sette strutture vinicole in Toscana (la Casa è presente dal 1877 con la sede storica di Pontassieve), nel reimpianto dei vigneti più vecchi e in risorse umane per rendere più dinamico ed efficiente l'assetto aziendale. Nel 2004, in particolare, sono state inaugurate due nuove cantine, una a Montepulciano nella tenuta Lodola Nuova e una per vini bianchi nella tenuta La Solatia. E' stata anche completata la ristrutturazione dell'antica cantina della tenuta di Poggio Casciano, mentre una nuova struttura ricettiva nella Tenuta Montemasso, un eremo risalente all'anno 1000, sarà pronta nel giro di pochi mesi. "Con questi interventi e con i circa 600 ettari di vigneto situati nelle zone viticole più prestigiose, ha detto Luigi Folonari, amministratore delegato della Ruffino presentando a Firenze la partecipazione dell' azienda al Vinitaly, il primo obiettivo per il nuovo millennio, quello di carattere qualitativo-produttivo, è stato raggiunto". Ruffino ha una produzione di circa 15 milioni di bottiglie l'anno con un fatturato di 75 milioni di euro, il 60% del quale relativo all' esportazione. Al Vinitaly Ruffino presenterà in particolare il Santedame Chianti Classico riserva 2003, che sarà in commercio soltanto l'anno prossimo, e il Brunello di Montalcino Greppone Mazzi riserva '99.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli