02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

La nuova frontiera del ristorante 3.0 fa sì che non solo si può scegliere prima il ristorante dove andare e riservare un tavolo. Ora si può anche decidere il menu che si mangerà (e quindi quanto si spenderà). Nasce “YouRestaurant”, app de la Sapienza

La nuova frontiera 3.0 al ristorante, fa sì che, non solo si può scegliere prima il ristorante dove andare e riservarvi un tavolo: ora “da casa” si può scegliere anche il menu che si mangerà, e, di conseguenza, sapere già quanto si spenderà. Oltre il gusto ed il piacere di assaggiare e sperimentare. Nasce l’app “YouRestaurant”, progetto sviluppato per smartphone e tablet da ICTinnova SrL, spin off universitario del Dipartimento Diet dell’Università la Sapienza di Roma, nel più ampio progetto App On (Avviso Pubblico Creativi Digitali - Sviluppo di idee progetto per una nuova generazione di App - Por Fesr Lazio 2007/2013). Come funziona? Una volta scelto il ristorante, si procede alla richiesta di prenotazione del tavolo, selezionando il numero di persone e l’orario. Dopo la conferma da parte del ristoratore, si può effettuare l’ordinazione delle pietanze da consumare, sulla base del proprio gusto personale o scegliendo tra i vari menu messi a disposizione dal ristorante, selezionandone il numero e visualizzando l’importo totale.
“YouRestaurant” - progetto ideato da un giovane creativo vincitore del progetto della Regione Lazio e sviluppata da un gruppo di lavoro di ICTinnova Srl composta da giovani ingegneri, grafici, esperti commerciali e di marketing - permette all’utente di sfruttare i dispositivi mobili di ultima generazione per la selezione di un ristorante, per la prenotazione di un tavolo e, questa la novità, per l’ordinazione delle portate. Tutto ciò può avvenire direttamente da casa o in mobilità. La nuova app sarà disponibile per tutti scaricabile gratuitamente su Google Play Store a partire da novembre 2015.
Info: www.ictinnova.it

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli