02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
LA CURIOSITÀ

La prima etichetta in realtà aumentata per il primo secolo di vita: la scelta di Varvaglione1921

La tecnologia per raccontare aromi, colori ed emozioni del territorio di una delle più longeve cantine e famiglie del vino di Puglia

La prima etichetta in realtà aumentata per celebrare il primo secolo di vita: è la strada scelta da Varvaglione1921, cantina tra le più antiche di Puglia e da sempre di proprietà della famiglia Varvaglione. Che, per il suo centenario, ha voluto un’etichetta modernissima, capace di mescolare tecnologia e arte, per il suo Masseria Pizzariello, quello che per l’azienda guidata da Cosimo e Maria Teresa Varvaglione con figli Marzia, Angelo e Francesca, rappresenta il “vino del futuro”, blend di Primitivo e Negroamaro, con una piccola percentuale di Aglianico. A crearla Frankie Caradonna, Art Director del progetto, e Lucia Emanuela Curzi, Creative Director & Illustrator, che si sono ispirati ad aromi, colori e alla fauna che vive nei territori dove vengono coltivate le uve, che hanno dato vita ad una illustrazione disegnata interamente a mano e di creare ogni singolo elemento della composizione con una tecnica mista di acquerelli, china e pastelli, animata poi nello spazio di realtà aumentata combinando lavorazioni bidimensionali a ricostruzioni tridimensionali.
Ma per celebrare i 100 anni e anche lo storico legame con la città di Taranto, legando come spesso accade il buono del vino al bello dell’arte, Varvaglione ha realizzato anche un libro fotografico firmato dal fotografo di fama internazionale, Dirk Vogel, famoso per gli scatti nel mondo della moda, che attraverso l’obiettivo della sua macchina fotografica ha catturato volti, momenti, luoghi che raccontano il mondo dell’azienda.
“Poter raccontare cento anni di storia - racconta Cosimo Varvaglione - è un privilegio e una profonda emozione. Guardo quanto è stato fatto da mio nonno e da mio padre con la commozione del ricordo e sono ancora più fiero di poter osservare quanto si sta continuando a costruire con la forza di una squadra in cui ho visto crescere i miei figli che sono il futuro di questa azienda di famiglia”.

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli