02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

La Repubblica / Affari & Finanza

Bmps punta l’indice sul valore del vino … L’istituto di Rocca Salimbeni guidato da Giuseppe Mussari, presidente Abi, ha messo a punto uno strumento di valutazione della competitività delle bottiglie italiane sulla scia del “Liv-ex fine wine 100 index”, benchmark mondiale di settore … Un indice del vino per misurare la competitività delle nostre imprese, per tenere sotto monitoraggio il settore, per prendere decisioni sia di tipo aziendale che d’acquisto personale. A lanci are l’iniziativa Banca Monte dei Paschi di Siena, al primo Forum sul vino italiano, alla presenza dello stesso amministratore delegato Bpms, Giuseppe Mussari, oggi anche alla guida dell’Abi, associazione bancaria italiana. Un riconoscimento dell’importanza che la viticoltura ricopre quale asset chiave dell’economia italiana. Ma anche come investimento. In Italia sono in aumento gli investimenti in bottiglie di pregio, anche trai non appassionati divino, segnalano le rilevazioni di Magstat, società specializzata nell’analisi del private banking. Certo, non esistono strumenti finanziari veri e propri, come succede invece in Francia, dove il ficture sul vino ha un proprio mercato di scambio che consente di ancorare anche gli stessi prezzi d ell e b ottiglie a variabili misurabili. Ma il boom delle aste online su eBay, e le aste online di Christie’s sono il segnale della dinamicità che si registra in questo tipo di investimento alternativo. L’indice di competitività del vino è stato elaborato dall’Area pianificazione strategica, research e investor relation della Bmps, calcolando il prezzo medio ponderato per le stesse quantità esportate, su dati ufficiali forniti da associazioni di categoria e istituti di ricerca, di quasi 100 Vqprd, vini di qualità prodotti in regioni determinate e vini da tavola. I prezzi presi a riferimento sono quelli all’origine forniti dall’Ismea. Dopo la forte contrazione registrata nel 2009, -18,8%, nei primi 8 mesi del 2010, l’indice conferma una sostanziale stabilità sui livelli di dicembre 2009. Interessante l’elevata correlazione che l’indice Bmps mostra con il future Liv-ex fine wine 100 Index, il principale benchmark dell’industria mondiale del vino, a conferma di come gli andamenti dei prezzi dei vini italiani seguono da vicino l’evoluzione dei prezzi al livello internazionale. Molti dei dati derivano soprattutto dall’ Osservatorio Mps sul vino italiano, basato sulle informazioni raccolte presso la rete di vendita del gruppo che, oltre ai produttori, ha registrato le nuove tendenze del settore attraverso i colleghi specialisti operativi nelle strutture dedicate al comparto agroalimentare. Da Rocca Salimbeni, storica dimora nel cuore di Siena, a Poggio Bandii e Chigi Saracini, due tenute con agriturismo tra le più belle e incontaminate della Toscana:le attività del gruppo si estendono dal credito agli oltre 800 ettari dei Tenimenti Mps, la divisione agroalimentare che vanta vini e oli d’eccellenza, nonché produzione di cereali. Tra i primi istituti italiani, Bmps ha mantenuto grazie ai tenimenti un radicamento forte sul territorio, quelle senese e del Chianti classico e una sensibilità particolare nei confronti della produzione agrovinicola. Che in questa fase di crisi della finanza e di rinascita dell’attenzione all’asset economico primario e di rivisitazione globale dello sviluppo, sempre più improntato a valori di sviluppo compatibile, ha spinta il gruppo a mettere a punto un pacchetto di iniziative innovative per ridare slancio alla filiera agricola e agroindustriale del Made in Italy. Con una task force dedicata per giocare un ruolo tecnico chiave nel traghettare il mondo agricolo e agroindustriale nell’arena dell’economia internazionale.. Un caposaldo delle strategie del gruppo, che per ricordare le sue origini e il legame con la terra ha dato vita a tre rossi con una unica etichetta 1472, l’anno di nascita dell’istituto. Un chianti classico Docg, un Chianti riserva Docg e un Supertuscan che si possono comprare anche online. La caccia dei collezionisti è già partita.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli