02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

La Repubblica

La Campagna d’autunno … Non posso meditare che camminando, sosteneva Rousseau. Per attraversare l’ Europa dei sapori e dei paesaggi, da Bordeaux alle Langhe, dall’ Alsazia al Chianti, da Borgogna alla Mosella vale la pena seguire i consigli del filosofo, eterno viaggiatore. Le strade del vino, toccate dal turismo in ascesa e celebrate con passione dal cinema e dalla letteratura, offrono l’ occasione per una vacanza itinerante fuori dai luoghi comuni. Ma non va dimenticata la lezione del pensatore francese che abbandonava volentieri la carrozza per calpestare con forza i territori della conoscenza. Perché viaggiando con lentezza, puoi aguzzare lo sguardo. Puoi capire se quello che vedi è un incantesimo o solo un divertimento, una stravaganza. Alzando gli occhi puoi scorgere colline di verde che abbracciano piccole e grandi città, sparse per ondulati altopiani, puoi zigzagare per le case e le cose e vedere quello che ti circonda evitando di inciampare, puoi accorgerti dell’ abisso ma proprio per questo puoi evitarlo. È il vantaggio del camminare, del muoversi a piedi nell’ eterno gioco tra il girovagare del corpo e quello del pensiero.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli