02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

L’espresso

Bicchieri di filosofia ... Un bicchiere, che poi è un capitolo, è la Falanghina: nome che deriva da phalanx, il palo attorno al quale cresceva la vite in terre come il Casertano o il Sannio Beneventano,
è il vino della malinconia, “quando il sole finisce la sua giornata in mare lasciandoci soli con quell’ultimo bicchiere che sa di sale”. Il diciassettesimo bicchiere è il Lambrusca: con il ricordo della Maranello di Enzo Ferrari e le sue Rosse, della Modena di Pavarotti e della cucina dei giorni di festa di Emilia e Romagna allietati da quel vino rosso già usato all’inizio del secolo scorso per i battesimi laici. Così via raccontando, attraverso Champagne, Barbera. Brunello di Montalcino e Vin santo: 38 bicchieri in tutto, altrettanti capitoli dedicati ciascuno a una bottiglia diversa, presentata attraverso aneddoti e racconti nel libro edito da Piemme “Vinosofia, una dichiarazione d’amore in 38 bicchieri”. Firmato da un famoso winemaker, Roberto Cipresso. Oscar del vino nel 2006, insieme al giornalista Giovanni Negri.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli