02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
PICCOLO SCHERMO

L’Italia e i suoi gioielli gastronomici protagonista di “Stanley Tucci: Searching for Italy”

L’attore e regista, tra i più celebrati di Hollywood, riscopre le sue radici tra le buchette del vino di Firenze e la Carbonara, sulla CNN
CNN, GASTRONOMIA, ITALIA, STANLEY TUCCI, STANLEY TUCCI: SEARCHING FOR ITALY, TELEVISIONE, Mondo
“Stanley Tucci: Searching for Italy”

In quanti, nella Tv Usa, hanno raccontato l’Italia, le sue bellezze e le sue eccellenze enogastronomiche negli ultimi anni? Difficile tenere il conto, perché il Belpaese, per gli americani, è forse il Paese dall’attrattiva maggiore, il viaggio dei sogni da concedersi almeno una volta nella vita. Passando per Venezia, Firenze, Roma, la Costiera Amalfitana, tra bellezze paesaggistiche, tesori dell’arte e della cultura, piatti, vini e tradizioni che hanno da tempo superato i confini nazionali. A misurarsi con la sfida di raccontare, in maniera originale, l’Italia, questa volta è Stanley Tucci, tra i più celebri attori e registi americani (di chiare origini italiane), vincitore di due Golden Globe (per Winchell, nel 1998, e Conspiracy - Soluzione finale, nel 2001), in onda ieri con la prima puntata di “Stanley Tucci: Searching for Italy” sulla CNN, a Firenze, alla scoperta delle mitiche buchette del vino, il “take away” del Rinascimento (come lo abbiamo raccontato su WineNews un anno fa), insieme alla storica del Rinascimento Elisabetta Digiugno.
Ogni domenica, per sei puntate, in pieno prime time, alle 21, Stanley Tucci, radici calabresi ed una passione per la cucina raccontata in un ricettario (“Tucci Cookbook”) e un libro di ricordi gastronomici (“Tucci Table”), guida gli italian lover di Oltreoceano alla scoperta delle delizie d’Italia, superando stereotipi e semplificazioni, spesso un po’ stantie. Dopo Firenze, Napoli e la Costiera Amalfitana, dove si cimenterà nell’arte della pizza e carpirà i segreti del Limoncello. Quindi, tappa a Milano, dove il protagonista sarà il risotto alla milanese, giallo, con lo zafferano; Bologna per raccontare come si cucina il ragù alla bolognese; a Roma per imparare a preparare una Carbonara con tutti i crismi; e infine, la Sicilia, con la mitica pasta alla Norma. “Ognuno di noi spera di poter presto tornare a viaggiare, la serie ha il merito di trasportare chi la guarda nell’Italia del presente e del passato, attraverso le sue straordinarie tradizioni gastronomiche”, racconta Tucci nell’introduzione alla visione di “Stanley Tucci: Searching for Italy”.

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli