02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
RICONOSCIMENTI

Lorenza Sebasti e Chiara Maci: ecco le donne più influenti per Fortune e Food&Wine Italia

La produttrice del Castello di Ama e la food blogger sono tra le “Most influent innovative women 2018” premiate dai due magazine internazionali

Lorenza Sebasti, produttrice proprietaria dello storico Castello di Ama in Chianti Classico, e la celebre food blogger Chiara Maci, per la sezione under 40 Next Generation: ecco le donne più influenti che con la loro attività professionale contribuiscono a innovare, a far crescere il nostro sistema economico e produttivo, premiate, ieri a Roma, da Food & Wine Italia tra le “Miiv-Most influent innovative women 2018”, riconoscimento alla prima edizione in Italia promosso dal mensile diretto da Laura Lazzaroni con Federico De Cesare Viola con la rivista Fortune (entrambe edite da Magenta), ispirato alla classifica internazionale realizzata ormai da 25 anni da Fortune Usa per esaltare il ruolo delle donne nel mondo dell’impresa.
Il premio si avvale di una giuria di 10 donne, composta da Monica Parrella, Dea Callipo, Silvia Candiani, Tiziana Catarci, Lorena Dellagiovanna, Isabella Fumagalli, Vanessa Giovannetti, Francesca Moretti, Alessandra Perrazzelli e Barbara Saba. Un premio speciale è stato assegnato a Ornella Barra, Co-Chief Operating Officer per Walgreens Boots Alliance, per la sua ormai pluriennale presenza, unica donna italiana, nella classifica “Most Powerful women di Fortune”. Il Premio Fortune Italia 2018 va ex aequo a Daniela Ducato (fondatrice di Edizero) e Riccarda Zezza (ceo Life Based Value) e il Premio Fortune Italia 2018 Under 40 a Giulia Baccarin (I-Care Italy) e Adriana Santonocito/Enrica Arena (Orange Fiber). Le decisioni del board sono state ispirate da quattro criteri: la dimensione e l’importanza degli affari; il valore anche etico e sociale dell’attività; l’evoluzione della carriera; l’influenza sociale e culturale.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli