02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
EDUCAZIONE ALIMENTARE

Lotta allo spreco alimentare, dalla terra alla tavola, il valore del cibo si impara a scuola

Al via una nuova edizione di “Momenti da non sprecare”, il progetto educativo di Whirlpool Corporation in 900 istituti scolastici in Italia e non solo
EDUCAZIONE ALIMENTARE, SCUOLE, SPRECO ALIMENTARE, WHIRLPOOL, Non Solo Vino
“Momenti da non sprecare”, il progetto educativo di Whirlpool Corporation

Imparare a non buttare via il cibo, soprattutto adesso che anche le materie prime alimentari hanno subito un improvviso aumento dei prezzi, è, non solo una buona pratica, ma una vera e propria necessità. Consapevole dell’importanza di un consumo alimentare sostenibile, Whirlpool Corporation lancia il progetto “Momenti da non sprecare” n. 6, progetto didattico di educazione al consumo alimentare, sostenibile e solidale per favorire la riduzione dello spreco alimentare domestico che coinvolge gratuitamente in questo anno scolastico 900 Scuole Primarie in tutta Italia, 270 in Polonia, 335 in Slovacchia e 300 nel Regno Unito, dagli alunni agli insegnanti, fino alle famiglie.
Gli ultimi dati del Rapporto “Il caso Italia” 2022 di Waste Watcher International confermano quanto sia ormai importante educare i cittadini a un consumo alimentare corretto. Il report, infatti, svela che gli italiani hanno gettato nella spazzatura circa 30,956 kg di cibo a testa, 15% in più sul 2020, per un totale di 7 miliardi di euro andati in fumo. E anche gli elettrodomestici, sottolinea Maurizio David Sberna, direttore Comunicazione e Corporate Reputation Emea di Whirlpool Corporation, “sono indispensabili nella conservazione e nella preparazione dei cibi, e ogni anno contribuiscono a ridurre lo spreco alimentare sia migliorando la preparazione del cibo che allungandone la vita utile”.
Come si produce il cibo? Come si acquista e si conserva? Come si cucina e si consuma? Con il progetto “Momenti da non sprecare” gli alunni intraprendono un viaggio in cinque tappe della filiera del cibo per scoprire come i prodotti della terra finiscono sulle nostre tavole e per comprendere quanto sia importante dare il giusto valore agli alimenti. Si parte con la Produzione: nella prima tappa i bambini si trasformano in piccoli produttori, a scuola coltivano mini-orti e a casa fanno germogliare e crescere le cipolle. Si passa poi alla tappa dell’Acquisto: in questa fase diventano “consumatori” responsabili, studiano accuratamente la lista della spesa e imparando a leggere le etichette dei prodotti e le indicazioni delle scadenze. Arrivati alla terza tappa, quella della Conservazione, scoprono come conservare gli alimenti nel frigo posizionandoli nei ripiani giusti. Durante la quarta tappa, quella del Cucinare, si passa ai fornelli: ricette antispreco da preparare in famiglia con l’aiuto di mamma e papà e tante curiosità sui piatti più rinomati o più curiosi al mondo. Il percorso si conclude finalmente con la tappa del Consumo: tanti buoni piatti da assaporare a tavola in famiglia per godersi i bei momenti da non sprecare.
Il progetto prevede anche laboratori didattici online o in presenza, nei quali gli alunni imparano le modalità “antispreco”, familiarizzano con la cucina e gli strumenti del “mestiere”, apprendono a scegliere gli alimenti in base alla stagionalità̀ e agli equilibri nutrizionali, capiscono come conservare e riutilizzare il cibo in modo corretto con le attrezzature tecnologiche più̀ adatte.
Al termine del percorso didattico, la parola andrà agli studenti con il Concorso educativo nazionale “Talent Kitchen - I tuoi consigli antispreco” al quale i bambini potranno partecipare raccontando in modo originale e creativo i “Momenti da non sprecare” passati in cucina con tutta la famiglia e gli amici; alla classe vincitrice andrà un premio di 2.000 euro in materiali didattici, mentre la seconda e la terza riceveranno 1.000 euro ciascuna. Per il raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’Onu e rafforzare la lotta contro gli sprechi, Whirlpool per ogni classe che partecipa al Talent effettuerà una donazione al Banco Alimentare Onlus, sostenendo l’Organizzazione nel recupero delle eccedenze alimentari e nella loro redistribuzione alle strutture caritative.

Copyright © 2000/2022


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2022

Altri articoli