02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Magazine

Mangiare, bere e dormire nella terra degli dei ... A Rolle, nel Trevigiano, dall’agriturismo al vino, tutto è perfetto. Persino l’olio dl frantoio… Ci sono tanti motivi per fare rotta su Rolle. Non il passo Rolle nelle Dolomiti ma la frazione di Cison di Valmarino, comune del Trevigiano. Scoprirete una delle aree più belle della terra del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene. Qui i vigneti coltivati sugli erti pendii si intersecano con i boschi, in un contesto variegato che privilegia la biodiversità, creando un paesaggio davvero emozionante.
Tanto è che il poeta Andrea Zanzotto ha definito questi luoghi “una cartolina spedita dagli dei”. Qui troverete Andreetta, un piacevolissimo ristorante di lunga tradizione che propone il classico ricettario del territorio con una bella cantina incentrata sul Prosecco DOC. Poi potrete soggiornare nello splendido agriturismo Duca di Dolle, un antico cascinale (con dependance) ristrutturato con sapienza dalla famiglia Bisol, immerso nelle vigne, con una piscina spettacolare.
Infine avrete la sorpresa di apprendere che quassù, in mezzo alle vigne di Prosecco, si produce un raro e buonissimo olio extravergine di oliva. Nasce da 250 piante di olivo (varietà frantoio, leccino, morino e pendolino) coltivate nella parte più alta e soleggiata della collina di Rolle da Oreste Gallon; è un olio vegetale, intenso, ricco e molto persistente. Nessuno assaggiandolo alla cieca sarebbe capace di dire che viene dal Trevigiano.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli