02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
POLITICA

Mattarella accetta le dimissioni della Bellanova, le Politiche Agricole ad interim al premier Conte

Il dicastero dell’Agricoltura senza una guida, in un momento cruciale. Cia: “Paese e agricoltura hanno bisogno di stabilità”
CIA AGRICOLTORI ITALIANI, DINO SCANAVINO, GIUSEPPE CONTE, MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE, QUIRINALE, SERGIO MATTARELLA, TERESA BELLANOVA, Non Solo Vino
Teresa Bellanova in Parlamento

Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha incontrato il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, mettendolo a corrente della crisi in corso in seno al Governo. Mattarella ha quindi firmato il decreto con il quale vengono accettate le dimissioni rassegnate da Elena Bonetti, che lascia il Ministero per le Politiche della Famiglia, Ivan Scalfarotto, ormai ex Sottosegretario al Ministero degli Affari Esteri e, soprattutto, Teresa Bellanova, da agosto 2019 Ministra delle Politiche Agricole. La delega, ad interim, finisce così nelle mani del premier Conte, in attesa di sapere il futuro del Governo e quindi del Ministero delle Politiche Agricole. Per ora, l’agricoltura resta senza un Ministro di riferimento, in un momento davvero complesso per il Paese, in cui il settore primario continua a mostrare tutta la sua strategicità, garantendo ogni giorno cibo fresco, sano e sicuro agli italiani, come sottolinea la Cia - Agricoltori Italiani.
“Non possiamo che auspicare tempi rapidissimi nel ripristinare la guida del Mipaaf e risolvere la crisi di governo - spiega il presidente Cia-Agricoltori Italiani, Dino Scanavino - perché le aziende agricole, così come i cittadini, hanno bisogno di certezze e di stabilità, per continuare a fronteggiare la pandemia in atto e imboccare la strada della ripresa. Vogliamo ringraziare la Ministra Bellanova con cui abbiamo sempre collaborato in maniera costruttiva, per il lavoro fatto e l’impegno profuso a tutela e sostegno del settore agroalimentare e di tutta la filiera”.

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli