02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
MIELE

Migliori mieli d’Italia: Piemonte e Molise le più premiate. Il miele del Sindaco arriva dal Salento

La giuria ha decretato i migliori nel più antico appuntamento sul miele in Italia a Montalcino
MIELE, ROBERTO FRANCI, SETTIMANA DEL MIELE, Non Solo Vino
I migliori mieli del 2019

I migliori mieli d’Italia? Arrivano, numericamente parlando, dalla seconda regione più grande d’Italia, il Piemonte, e dalla seconda più piccola, il Molise, che, con tre riconoscimenti, a testa sono state le più premiate dalla giuria del Concorso Internazionale “Roberto Franci”. I verdetti dalla “Settimana del Miele”, annuale (e il più antico in Italia) appuntamento di scena a Montalcino. L’Abruzzo si aggiudica due premi, uno a testa per Toscana, Sardegna, Marche e Puglia.
Nella categoria mieli primaverili, primo posto per il miele di erica dell’Azienda Agricola La Bresca di Giada Verani (Pisa). Tra i mieli estivi vince quello di corbezzolo, prodotto da Antica Apicoltura Gallurese (Padru, Sassari), seguito dal miele di girasole de L’Ape e l’Arnia di Giulio Iacovanelli (Recanati, Macerata) e dal miele di rododendro di Miemole di Lambiase Rosa (Bobbio Pellice, Torino). Il miglior miele di acacia arriva da Penne (Pescara) e lo produce Apicoltura Colle Salera. Al secondo posto, l’Apicoltura Canavesana di Deborah Caserio (Mercenasco, Torino). L’Ape e l’Arnia di Iacovanelli primeggia anche per il miele di sulla (prodotto a Campobasso) e il miele di agrumi (prodotto invece a Ginosa, Taranto). Nella categoria mieli di coriandolo primo posto per Apicoltura Luca Finocchio (Rotello, Campobasso) e secondo posto per Apicoltura Colle Salera (Castelnuovo della Daunia, Foggia), che ottiene pure il premio per il miglior millefiori (produzione a Cansano, L’Aquila). Infine, il primo classificato nella categoria miele di castagno, va ad Apicoltura Canavesana di Deborah Caserio (Strambinello, Torino).
“Il Miele del Sindaco 2019”, unico concorso italiano dedicato all’identità d’origine del miele, arriva dal Salento: a candidarlo il Sindaco della Città del Miele della Puglia Melendugno, a produrlo l’apicoltore Pierluigi Petrachi. “L’Ape d’Oro”, voluto dall’Asga (Associazione Apicoltori di Siena Grosseto Arezzo), che organizza la“Settimana del Miele”, il più antico appuntamento in Italia nel settore apistico, è andato alla neo direttrice del quotidiano “La Nazione”, Agnese Pini, prima donna a dirigere il principale quotidiano della Toscana in 160 anni di storia della testata.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli