02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
MILANO DIVENTA ROSA

“Milano diventa Rosa”, 9 grandi chef, pasticceri e mixologist celebrano le grandi donne meneghine

Da Davide Oldani e Enrico Cerea alla pastry chef Loretta Fanella, le ricette hanno solo una regola: sono a base i Ruby Chocolate, il cioccolato rosa

Franca Rame, Gae Aulenti, Mariuccia Mandelli in arte Krizia, Franca Sozzani, Alda Merini, Fernanda Pivano, Rosella Schiaffino e Alfonsina Strada: nove donne, diverse tra di loro ma tutte diventate simbolo di eccellenza della città di Milano nel mondo. A loro sono ispirate le nove esclusive ricette di altrettante eccellenze, però nel mondo della gastronomia, del calibro di Enrico Cerea, del Da Vittorio, Sara Preceruti, dell’Acquada e Davide Oldani, patron del D’O, ma anche il mixologist Cristian Lodi (Milord), il maestro dei lievitati Matteo Cunsolo e i pastry chef e maître chocolatier Loretta Fanella, Federica Russo, Fabrizio Galla e Luigi Biasetto. Largo alla fantasia per le ricette quindi, con una sola ed unica regola: l’ingrediente principale è il Ruby Chocolate, un cioccolato naturalmente rosa perché frutto della lavorazione di particolari fave di cacao color rubino. Nasce con questi ingredienti la campagna charity “Milano diventa Rosa”, a cui i nove Ambasciatori de Il Cioccolato Buono hanno aderito, per sostenere la sezione milanese della Lega Italiana per la Lotta ai Tumori (LILT Milano).
Così Sara Preceuti ha dedicato alla poetessa e scrittrice Alda Merini un risotto con lampone disidratato e calamaro, mentre la pastry chef Loretta Fanella le ha dedicato un budino (ovviamente rosa). All’attrice e drammaturga Franca Rame, lo chef Enrico Cerea ha dedicato un dessert dalle diverse consistenze del cioccolato, rappresentandone la natura complessa; il mixologist Cristian Lodi ha invece creato un cocktail ispirato all’architetto Gae Aulenti, unendo ingredienti provenienti dai Paesi in cui l’artista ha firmato i suoi progetti più importanti. All’attrice Rosanna Schiaffino invece il pasticcere Luigi Biasetto ha dedicato dei delicati macaron, mentre alla stilista Mariuccia Mandelli è ispirata la pralina del maître chocolatier Fabrizio Galla. Alla campionessa di ciclismo Alfonsina Strada, la prima donna a partecipare ufficialmente al Giro d’Italia, l’omaggio del maestro dei lievitati Matteo Cunsolo: panini dolci ripieni di mousse a base di gorgonzola di capra e granella di cioccolato. Federica Russo, giovane e premiata pasticcera, ha dedicato alla direttrice di Vogue Italia Franca Sozzani “La Pantera Rosa”, dolce delicato e deciso. Infine, lo chef Davide Oldani ha scelto per la traduttrice Fernanda Pivano, portatrice della letteratura americana del Novecento in Italia, un abbinamento semplice e complicato al tempo stesso: pane, gelato al pistacchio e cioccolato.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli