02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
RIVOLUZIONI

“Miracle Burger”, il panino di carne “non carne” sbarca nella polpetteria di Abatantuono

Stesso sapore di un hamburger, ma usare proteine vegetali ha un impatto positivo sui cambiamenti climatici
BEYOND MEAT, MIRACLE BURGER, Non Solo Vino
Il burger di “non carne”

La carne “non carne”, realizzata da proteine vegetali dalla Beyond Meat, la start up californiana sostenuta dai vip, da Bill Gates a Leonardo Di Caprio, e che ha creato la “100% plant-based meat”, arriva in Italia, sotto forma di burger, o meglio, di “Miracle Burger”, come l’ha ribattezzato Meatball Family, la polpetteria milanese di Diego Abatantuono, che assicura come non esista “praticamente alcuna differenza di sapore, consistenza e aspetto tra una tradizionale polpetta di carne e questo miracolo realizzato dall’uomo con proteine vegetali simili nel sapore a quelle degli animali riproducendo in tutto e per tutto la sensazione che la carne dà in bocca quando la si mangia”. Se il gusto non cambia, a trarne benefici, almeno potenzialmente, è l’ambiente, perché usare proteine vegetali per fare polpette e hamburger è uno dei fattori più importanti che si possano considerare per avere un rilevante impatto positivo sui cambiamenti climatici: l’utilizzo di materia prima non animale, infatti, porta a una riduzione del consumo di acqua (-99%), suolo (-93%), energia (-50%) e all’abbattimento delle emissioni di gas serra (-90%) rispetto a quelle prodotte dall’allevamento animale.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli