02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
RESTYLING

Nannini Siena, via al piano di restyling del brand ed espansione aziendale in Italia e all’estero

Grazie ad una campagna di crowdlending, raccolti 100.000 euro, tra privati e istituzioni, per sostenere un simbolo della gastronomia del territorio

Marchio storico toscano, con alle spalle oltre 100 anni di storia nel mondo della pasticceria, dei prodotti da forno, ma anche della lavorazione del caffè oltre che a vera e propria istituzione tra i locali della Regione, Nannini darà via ad una campagna di espansione aziendale, grazie ad un prestito partecipativo, a cui chiunque, in base alle proprie possibilità, ha potuto partecipare messo in moto dal gruppo Sienla, proprietario del marchio, in un progetto che fa della territorialità e del rilancio dell’identità gastro-culturale motivo di interesse di tutti. Così, con i 100.000 euro raccolti con la modalità del crowdlending, senza intermediazione bancaria, lo storico marchio toscano Dolci Nannini Siena, comincerà il suo piano di adeguamento e del proprio stabilimento produttivo, ma anche un restyling di tutta l’immagine del brand, dal packaging al sito web, puntando all’attivazione e al potenziamento di nuovi canali di vendita e distribuzione in Italia e all’estero.
“Le formule di finanziamento di questo genere - spiega Luigi Marinucci, Ceo di Sienla - molto più attente ai veri bisogni aziendali, ci consentono di ottenere risposte in tempi rapidi e soprattutto di ottenere un ritorno in termini di visibilità sul territorio. Poter ricevere un prestito da vari soggetti privati e istituzionali attraverso la pubblicazione di un progetto aziendale trasparente a cui chiunque può partecipare in base alle proprie possibilità, rappresenta anche un’occasione di orgoglio per tutti coloro che vogliono contribuire al rilancio di un pezzo della loro identità storica”.
“È un nuovo progetto di raccolta - commenta Diego Dal Cero, Ceo di Criptalia, la piattaforma digitale regolamentata per il finanziamento alle imprese in crowdlending che ha diretto il progetto - di capitali online andato a buon fine. Siamo orgogliosi di aver pubblicato questo piano sulla nostra piattaforma e di aver raggiunto l’obiettivo in così breve tempo. Il crowdlending è uno strumento con grandi potenzialità e siamo certi che tali formule di finanza alternativa continueranno a crescere e a sostenere la realizzazione di progetti di crescita aziendali e di idee innovative, attraverso la formula del finanziamento collettivo”.

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Altri articoli