02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

NASCE - A BUTTRIO (UDINE) IL 29 GENNAIO - LA RETE EUROPEA DEI PARCHI DELLA VITE E DEL VINO. DALLE CITTA’ DEL VINO IL VIA AD UN GRANDE PROGETTO INTERNAZIONALE CHE ABBRACCIA TUTTO IL VECCHIO CONTINENTE

Una rete europea di Parchi della vite e del vino: il progetto è ambizioso e coinvolgerà numerosi paesi da una sponda all’altra del Vecchio Continente. Dal Danubio, alla Dalmazia passando naturalmente per le regioni italiche. E, proprio dall’Italia, parte l’input per questa iniziativa di grande respiro internazionale, lanciata, con grande impeto, dalle Città del vino, l’associazione che raccoglie oltre 540 comuni del Belpaese. Il progetto sarà presentato
ufficialmente a Buttrio (Udine) il 29 gennaio.

Nelle intenzioni i Parchi europei della Vite e del Vino si qualificheranno come siti di particolare valore naturale per la presenza di viti autoctone e come luoghi di testimonianza della millenaria attività vitivinicola dell’uomo. Oltre alle Città del Vino, che fanno da capofila, al progetto aderiscono anche l’Ersa, Vinum Loci e Gorizia Fiere, la Regione Emilia Romagna, la provincia di Forlì e di Cesena, il Crpv di Faenza e il Consorzio
Altra Romagna. Numerosi anche i partner internazionali.

Per la Grecia, ci sarà l’Aristotele University of Thessaloniki; per l’Albania, l’Accademia della Vite e del Vino di Tirana; per la Croazia, l’Istituto per il turismo e l’agricoltura di Parendo; per la Romania, l’Università di Bucarest. E come non ricordare l’Austria ,con il Federal College for Wine e il Fruit Culture di Klosterneuburg e l’Ungheria, con l’Istituto di Ricerca in Viticoltura ed Enologia (Pecs) e il Ministero dell’Agricoltura.

Il progetto prevede, fra gli altri, approfondite analisi scientifiche sulla vite, sul paesaggio, sui beni storico-archeologici e culturali, nonché la creazione di collezioni eurasiatiche di vitigni autoctoni.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli