02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
VINO & EVENTI

Nasce TuttoWine, il nuovo progetto business firmato Unione Italiana Vini e FieraMilano

Un evento nell’evento, a TuttoFood (nel 2019, dal 6 al 9 maggio), che mira all’incontro tra vino italiano e professionisti del mondo
FIERA MILANO, MILANO, TUTTOWINE, UNIONE ITALIANA VINI, Italia
Nasce TuttoWine, accordo tra Fieramilano e Unione Italiana Vini

Nel panorama già fitto degli eventi del vino, e in una Milano che cerca sempre più un ruolo centrale nel mondo (e nel business) di Bacco, arriva una novità: nasce TuttoWine, di scena a Tutto Food, a Fieramilano, dal 6 al 9 maggio 2019, nato dall’accordo tra la fiera di Milano ed Unione Italiana Vini. “Un appuntamento centrato su tre punti di forza: selezione degli operatori, strategie di incoming mirate alla moderna distribuzione ed un’innovativa area-evento dove, sotto l’insegna L’Enoteca di TuttoWine, le aziende in fiera potranno promuovere i propri prodotti in un calendario di degustazioni e incontri, dedicati anche a temi di marketing”, spiega una nota ufficiale.

Obiettivo dichiarato, è presentare “le opportunità di business specifiche del comparto ai target professionali italiani e internazionali, nel contesto più ampio di una manifestazione che fa della compresenza dei diversi settori del food & beverage una delle sue principali carte vincenti”.
Non mancheranno, come sempre, “le testimonianze dei principali giornalisti del vino italiani e stranieri, esperti di mercato e opinion leader, valorizzando una proposta espositiva realmente diversa perché pensata e realizzata insieme a chi, tutti i giorni, vive la moderna dimensione del mercato del vino”.

Ancora, spiega la nota, “i visitatori di TuttoWine potranno così godere di un’ampia selezione di aziende vitivinicole, imbottigliatori e distributori di vino, mentre per l’incoming, in linea con la strategia di TuttoFood, verranno selezionati top buyer italiani e internazionali altamente profilati per il comparto nelle categorie importatori e distributori, grossisti, dettaglianti, HoReCa, negozi di specialità e gastronomie, distribuzione moderna, compagnie aeree, navali e ferroviarie e, ultimo ma non meno importante, l’e-commerce”.

Una iniziativa che, ovviamente, guarda molto all’internazionalizzazione: a TuttoFood 2017, provenivano dall’estero il 21% dei 2.850 espositori, il 23% degli oltre 80.000 visitatori professionali, in particolare da Spagna, Francia, Germania, Cina, Stati Uniti, Paesi Bassi, Regno Unito, Svizzera, Canada e Belgio.

D’altronde, è nel mondo che, oramai, finisce oltre la metà del vino del Belpaese. Secondo i preconsuntivi dell’Osservatorio del Vino di Uiv e Ismea, l’Italia si confermerà primo produttore mondiale con una produzione della vendemmia 2018 stimata in 49 milioni di ettolitri, per un incremento del 15% sul 2017. Sono 310.000 le aziende agricole e quasi 46.000 quelle vinificatrici/imbottigliatrici coinvolte, su una superficie a vite di 652.000 ettari, che generano 13 miliardi di euro di fatturato, di cui l’export contribuisce con una quota di 6 miliardi, per un aumento atteso del 4% a fine 2018. Un settore, quello vitivinicolo, a fortissima connotazione qualitativa: traino del settore, infatti, sono i vini con marchio Dop e Igp, che rappresentano il 90% del valore totale del comparto dei vini fermi confezionati all’estero, mentre lo spumante si conferma top performer, con un saldo export positivo previsto di 1,3 miliardi di euro in chiusura del 2018.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli