02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Nazione / Giorno / Carlino

Analisi sul Brunello sequestrato. Trovate uve non previste dalla docg ... L’inchiesta sul Brunello dopo i consistenti sequestri in varie cantine di Montalcino entra in una nuova fase che potremmo definire “tecnica” visto che riguarda i risultati delle analisi compiute dai consulenti del pubblico ministero. Ieri sono arrivate sul tavolo della Procura della Repubblica di Siena le prime circostanziate relazioni sulle consulenze chimico biologiche affidate nei primi giorni dello scorso mese di maggio ad un laboratorio di Asti. Le analisi depositate riguardano al momento solo il vino sequestrato a suo tempo nell’azienda Banfi, a Montalcino. I consulenti del procuratore, secondo indiscrezioni, confermerebbero le ipotesi investigative: gli accertamenti avrebbero infatti accertato l’impiego di uve diverse da quelle previste dal disciplinare. Dai magistrati titolari dell’inchiesta sul Brunello non c’è alcun commento, il fascicolo depositato dai consulenti è voluminoso e quindi ci vorrà del tempo per leggerlo e valutarlo con attenzione. Al momento non è dato sapere quali tipi di uve siano state trovate nel corso delle analisi.
I risultati arrivati in queste ore sono solo una minima parte rispetto ai riscontri eseguiti dagli specialisti nominati dai pubblici ministeri.

Attraverso tecniche particolari sui campioni prelevati e relativi all’annate 2003 la Procura della Repubblica di Siena chiedeva di conoscere quali uve fossero state usate per il Brunello di quell’anno: Sangiovese al cento per cento come previsto dal rigido disciplinare, oppure no? I
consulenti pare non abbiano avuto dubbi a rispondere che sono
state usate anche altre uve oltre il
Sangiovese. Numerosi sono stati i
“prelievi” effettuati in varie cantine di altrettante aziende ilcinesi entrate nell’inchiesta condotta dalla Guardia di Finanza. Un’indagine che ha portato la procura della Repubblica di Siena a disporre il sequestro di migliaia di bottiglie. Sono in via di ultimazione le altre consulenze che si prevede saranno depositate entro la metà di settembre.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli