02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Nazione / Giorno / Carlino

Grandi bottiglie a piccoli prezzi ... Barbera e
champagne... cantava Gaber. Altri tempi. Adesso il vitigno più “popolare” del nobile Piemonte si è rifatto il pedigree. Fontanafredda - la storica azienda vitivinicola di Serralunga d’Alba, nel cuore delle colline del Barolo - ha trasformato i 122 ettari (84 a vigneto) della tenuta in ’riserva bionaturale’. Via diserbanti e concimi, taglio drastico dei trattamenti antiparassitari. Poi in cantina solo lieviti autoctoni e contenimento dei solfiti. Infine packaging integralmente riciclabile e biodegradabile e bottiglie realizzate per l’85 per cento con vetro riciclato.

Risultato: un
vino buono e pulito. Poi tre
nuovi formati, per bere meno, ma meglio. Mezzo litro, un litro e un litro e mezzo, ovvero la quantità adatta, rispettivamente, per un pasto di due, di quattro e di sei persone.
I vini restano preziosi ma non cari, dal tradizionale Barolo Serralunga a questo Barbera Briccotondo. Il millesimo 2007 si presenta di grande impatto al naso, tra frutta nera e note speziate. In bocca è caldo, avvolgente, con tannini evidenti ma non aggressivi, ben temperati dal legno (6 mesi di barrique e botti grandi). Un vino-frutto di grande piacevolezza per piatti di sostanza. In enoteca sugli 8 euro. Briccotondo Barbera 2007, Fontanafredda. Info: www.fontanafredda.it

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli