02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Nazione / Giorno / Carlino

Novelli di tutta Italia in mostra a Verona ... Un’esposizione dedicata al vino del momento... Il Novello è una produzione di nicchia (meno del 2 per cento della produzione enologica italiana), con una stagionalità molto marcata. Così come lo conosciamo oggi, fu inventato quasi per caso in Francia, nel 1934, mentre si cercava come conservare il più a lungo possibile l’uva da tavola appena raccolta. Nel nostro paese venne introdotto nel 1975 da Giacomo Tachis, enologo dei Marchesi Antinori. Spesso ostracizzato da critici ed esperti, il Novello rivendica, invece, il suo ruolo e la sua dignità: è il primo vino frutto dell’ultima vendemmia e a differenza del suo concorrente francese, il Beaujolais, che arriva solo dall’omonima zona ed è ottenuto quasi esclusivamente da Gamay, il Novello italiano proviene da tutte le regioni vinicole del Belpaese e da vitigni diversi. Forse per questo si può parlare non del Novello ma dei Novelli italiani. Con un bouquet aromatico, il colore rosso rubino trasparente, il gusto fruttato, ha ampie possibilità di abbinamento: dall’aperitivo al panino, dalla pizza al sushi. Caratteristiche che ne fanno un vino di successo soprattutto tra i giovani e il pubblico femminile. Per apprezzarlo e promuoverlo a Verona, presso il Palazzo della Gran Guardia, il 5 e 6 novembre, parte “Anteprima Novello”, un’esposizione e degustazione della produzione nazionale di vini Novelli, assolutamente da non perdere.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli