02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Nazione / Giorno / Carlino

Etilometro nei locali. “Obbligo per i gestori” ... Il relatore della legge: uso facoltativo per i clienti... Il conduce non potra fumare al volante. Bar, ristoranti e locali dovranno munirsi di apparecchiature per misurare il tasso di alcol dei clienti che, all’uscita, potranno utilizzarlo ma non saranno obbligati. Sono queste alcune delle novità introdotte dalla commissione Trasporti del Senato. Il relatore del provvedimento, Angelo Maria Cicolani, ha le idee chiare anche sui tempi: “Prevedo che possa essere licenziato da palazzo Madama entro fine anno”. Poi, però, dovrà tornare alla Camera e quindi sfumerà l’ipotesi del varo definitivo prima dell’inizio del 2010.

Quali sono le modifiche apportate in Senato?

“Era stato stabilito che gli introiti collegati agli Autovelox finissero ai proprietari delle strade, Anas, Provincia. Ora abbiamo deciso, in accordo con l’Anci, che il 50% vada ai proprietari e l’altro 50% ai Comuni ma con obblighi precisi”.

Che sarebbero?

“Norme che costringono a impiegare questi proventi per migliorare la sicurezza stradale magari istituendo rotatorie, rinnovando la segnaletica”.

La parte destinata ai proprietari delle strade?

“Anche quella dovrà essere vincolata alla realizzazione di Tutor che, più che gli Autovelox, contribuiscono alla sicurezza”.

Altre novità previste dal testo?

“Un coordinamento unico sotto il ministero dei Trasporti sia per quanto riguarda lo Stato, le regioni, i comuni, sia per le forze di polizia. Chiederemo alla Ue la creazione di una agenzia europea per la sicurezza stradale, come già esiste per quella aerea, ferroviaria”.

L’Aci suqqerisce il divieto di fumo e il divieto di uso dei cellulari anche viva voce.

“Per i telefonini resteranno le sanzioni previste così come sonò. Per il fumo, ritengo che un intervento drastico sia positivo. Del resto il divieto esiste già in altri Paesi come la Gran Bretagna. È un elemento di distrazione per il guidatore. Va eliminato”.

E il problema alcol?

“Prevediamo che tutti i ristoranti, bar, locali pubblici si dotino dei precursori, apparecchi che hanno un costo veramente contenuto. I clienti che escono potranno sottoporsi al test dell’alcol per controllare se siano nelle condizioni di guidare. Potranno utilizzare il test a discrezione, non saranno obbligati a farlo”.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019