02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Nazione / Giorno / Carlino

Grandi bottiglie a piccoli prezzi ... Un bianco friulano... Quando si dice “stile friulano” per i bianchi si dica eleganza, freschezza, profumi quanto basta, senza esagerare. Conti Formentini è uno dei migliori interpreti di questo stile intramontabile. La maison portabandiera del Collio goriziano ha storia secolare e oggi sta nel portafoglio del Gruppo italiano vini, prima azienda vinicola italiana. Emilio Pedron, prima di lasciare il timone del gruppo, impostò un radicale rinnovamento gestionale, all’insegna di purezza varietale e rinuncia a vitigni complementari, che sta dando grandi frutti. Nella linea Selezioni troviamo Ribolla gialla, Sauvignon e Friulano. Quest’ultimo è il nostro tocai, vino e vitigno autoctono friulano, la cui denominazione è finita per questioni geopolitiche in Ungheria. Il Furlanà 2009 (in dialetto, parlare in friulano) è un concentrato dei valori del Collio. Splendidamente elevato solo in acciaio, bouquet netto di fiori e mandorla amara, al gusto si presenta straordinariamente fresco, sapido, minerale, di grande persistenza. Accompagna il pesce ma anche spuntini a base di prosciutti San Daniele e Sauris. In enoteca sui 10 euro.

Furlanà 2009, Conti Formentin. Info: www.giv.it.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli