02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Nazione / Giorno / Carlino

Brindisi di mare ... Alzi la mano chi a tavola non ha mai dibattuto sul migliore Vermentino: quello ligure, quello toscano o quello sardo? Dibattito che potrebbe durare all’infinito su questo vitigno già di misteriose origini arabo-spagnole, poi migrato in Provenza, Sardegna, Liguria e a scendere lungo il Tirreno. Comunque l’isola dei nuraghi è luogo d’elezione con una docg (Gallura) e una doc isolana (Sardegna). La famiglia Argiolas - cinque fattorie, quasi 250 ettari - anche dopo la scomparsa del patriarca Antonio continua lo spirito del fondatore: rispetto della tradizione, rigore e passione, ma con un occhio al mercato e alla modernità. I vini rispettano territorio e ambiente e sono caldi come il sole e freschi come il vento. Qui, come ultimo omaggio all’estate, segnaliamo il rosé Serra Lori, da uve rosse - autoctone, di bel frutto e sapidità, con prezzo (7,50 euro) “eccitante”. Ma in primo piano mettiamo il nuovo vermentino in purezza Is Argiolas, un bicchiere dal “sapore di mare”. Delicato negli aromi di macchia mediterranea, al gusto conquista per freschezza, sapidità ed equilibrio. Perfetto su antipasti e risotti di pesce, carni bianche, pesce in umido e alla brace. In enoteca sui 12 euro. Is Argiolas 2009, Argiolas lnfo www.argiolas.it

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli