02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
NUMERI

Negli ultimi tre mesi del 2021 la ristorazione ha perso il 22,4% sul 2019: -21 miliardi di euro

I dati Istat fissano la misura della crisi. Fipe/Confcommercio: +65,3% su 2020, quando il settore visse lunghi periodi di inattività e restrizioni
CONFCOMMERCIO, CRISI, DATI, FIPE, ISTAT, RISTORAZIONE, Non Solo Vino
La crisi della ristorazione

Non sorprende, purtroppo, più di tanto, ma il dato Istat diffuso oggi sul fatturato dei servizi rende ancora più concreta la dimensione della grave crisi in cui versa il settore della ristorazione italiana. Che, come spiega bene una nota dell’Ufficio Studi Fipe/Confcommercio, “nell’ultimo trimestre 2021 ha visto una crescita del fatturato delle imprese del settore sullo stesso periodo dell’anno precedente del 65,3%. Il deciso incremento va però analizzato con cautela, perché frutto del confronto con un periodo, il quarto trimestre del 2020, contraddistinto da lunghi periodi di inattività per le restrizioni anti Covid imposte alle imprese. Il consuntivo 2021 conferma il perdurare delle condizioni di difficoltà del settore che chiude l’anno con una perdita del 22,4% sul 2019, pari ad oltre 21 miliardi di euro”.

Copyright © 2000/2022


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2022

Altri articoli