02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
NON SOLO VINO

Nella “Top 100 Spirits” 2018 di Wine Enthusiast l’Italia al top con Vodka e grappa

Alla posizione n. 6 la Purus Organic Vodka, alla n. 9 il Vermouth di Torino Bianco di Montanaro, poi Nardini, Bottega, Bonollo e San Felice

L’Italia del buon bere non è solo quella che riempie i calici di vino, né si esaurisce nella sempre più imponente pletora di birrifici artigianali che popolano il Belpaese. L’eccellenza passa anche per gli spirits, siano essi distillati o infusi, a partire ovviamente dal mondo delle grappe, ma la qualità non manca di certo, anche con qualche piacevole sorpresa, come emerge dalla “Top 100 Spirits” 2018 di Wine Enthusiast. Che vede alla posizione n. 6 tra i migliori spirits al mondo una vodka italiana, la Purus Organic Vodka, distillato di grano che nasce in Piemonte, nelle distillerie Sacchetto, ma che sul mercato Usa ha fatto, negli anni, la sua fortuna, mentre alla posizione n. 9 il più tradizionale, e alla moda, dei vini fortificati, il Vermouth di Torino Bianco di Montanaro. Scorrendo la chart, dietro ad un podio dominato dalla Vodka, con la Nemiroff Vodka (Ucraina) al n. 1, la Gold Star Vodka (Usa) al n. 2, e la Hierarchy Vodka (Usa) al n. 3, per l’Italia troviamo anche l’Amaro Rucolino (n. 46), L’Aperitivo Galliano (n. 53) e, ovviamente, alcune delle grappe top del Belpaese: dalla Grappa Riserva Nardini (n. 55) alla Grappa di Franciacorta Barricata La Corte (n. 56), dalla Grappa Il Grigio di San Felice (n. 57) alla Grappa Fumé di Bottega (n. 58), fino alla Grappa Barricata di Amarone di Bonollo (n. 59).

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli