02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
RISTORAZIONE ED ECONOMIA

Non solo fatturati: il ristorante “Del Cambio” a Torino, una storia di valorizzazione sociale

Il progetto del locale rilanciato nel 2014 diventa case history di successo: quando gli investimenti generano valore storico e culturale
DEL CAMBIO, ECNOMIA, MATTEO BARONETTO, Non Solo Vino
Il Ristorante Del Cambio

L’alta ristorazione, specie quella stellata, è capace di generare un’economia che va ben al di là del fatturato di un singolo locale, porta con sé la crescita turistica di borghi e città, i posti di lavoro e, a volte, la rivalutazione sociale di interi patrimoni storici ed artistici. In questo senso, è paradigmatica la case history del ristorante “Del Cambio” di Torino, risorto cinque anni fa grazie agli investimenti dell’imprenditore più ricco della città, Michele Denegri, e arrivato alla ribalta grazie al talento tra i fornelli di chef Matteo Baronetto, che ha portato la stella Michelin nel 2014, ed oggi esempio tangibile di “investimento ad impatto”, un progetto moltiplicatore di valore condiviso in grado di esercitare una leva trasformativa nella società, come emerge dallo studio del centro di ricerca Tiresia della School of Management del Politecnico di Milano, guidata dal Professor Mario Calderini. Che qualifica l’operazione “Del Cambio” come qualcosa di molto più complesso di una semplice operazione di ristrutturazione e riposizionamento di un ristorante di alto profilo. I risultati mostrano che l’82% dei cittadini intervistati dichiara che il rilancio e la valorizzazione di un luogo così importante costituisce un valore per la comunità; l’82% degli intervistati riconosce a Del Cambio un ruolo nel rilancio del turismo enogastronomico a Torino, il 94,5% dei dipendenti ritiene Del Cambio un luogo di crescita professionale mentre l’84% dei clienti afferma di essere emotivamente legato alla realtà Del Cambio. In sostanza, siamo di fronte ad un investimento che non persegue solo logiche commerciali (“impact investing”), ma che punta a generare valore per la società nel suo complesso, dalla dimensione storica a quella culturale, dall’artistica alla turistica, dai dipendenti ai fornitori sino, naturalmente, ai clienti. L’obiettivo d’investimento infatti è quello di generare un cambiamento positivo e addizionale, generato intenzionalmente sul territorio, fondato sulla tradizione e guidato dall’innovazione.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli