02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Panorama Economy

Zaia gioca la carta di Hong Kong ... Dopo avere abolito una tassa pari al 40% del costo della bottiglia, Hong Kong è stata riconosciuta come il nuovo fulcro del mercato del vino. Così il ministro per le Politiche agricole Luca Zaia a fine novembre va a Hong Kong per aumentare le potenzialità dell’interscambio, firmando l’accordo tecnico negoziato dal nostro consolato generale per la promozione dei prodotti vitivinicoli, con la speranza
che possa servire da ponte per raggiungere anche la Cina continentale. I 2 milioni di casse
di vino importate oggi da Hong Kong diventeranno almeno 50 entro il 2017. In Cina i consumatori di vino abituali sono poco più di 10
milioni, ma alla fine del 2009 dovrebbero diventare 100 milioni. La visita del ministro coprirà anche Macao, dove primeggiano vini francesi e portoghesi.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli