02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
VINO & ARTE

Prosecco Doc omaggia Canova, tra bellezza, danza e mani che scolpiscono il marmo e lavorano la vigna

“Genius Moves The World - A Tribute to Antonio Canova” è il pluripremiato cortometraggio del Consorzio che ha lanciato anche una “Limited Edition”

Un viaggio emozionante che trasporta lo spettatore nel cuore del Settecento veneto per rivivere le atmosfere e gli ambienti nei quali Antonio Canova si muoveva, immaginava, contemplava e dava forma alla materia, rivelando in questa la grazia e la bellezza, sentimenti che si ritrovano nella degustazione di un calice di bollicine, in un sodalizio che si rinnova tra l’arte e il vino e che esalta l’idea più alta della bellezza e della sua creazione, dove la mano che scolpisce il marmo è la stessa che lavora la vigna. Ecco “Genius Moves The World - A Tribute to Antonio Canova”, il cortometraggio di Anam Cara Filosofia dell’immagine per il Consorzio del Prosecco Doc con la regia di Carlo Guttadauro, con il quale le bollicine venete omaggiano uno dei più grandi scultori di tutti i tempi, dalle comuni origini trevigiane, nel bicentenario della morte. Celebrato anche con il Prosecco Limited Edition “Canova Gloria Trevigiana” per la Mostra ospitata dal Museo Bailo di Treviso (prorogata fino al 2 ottobre), che raffigura una delle emblematiche opere del gruppo “Amore e Psiche Stanti”, le cui linee sinuose si fondono con le forme morbide della bottiglia.
Il cortometraggio, che prende vita attraverso tre protagonisti, il giovane Antonio Canova interpretato da Michele Piccolo, la statua di Ebe impersonificata da Virna Toppi, prima ballerina del Teatro alla Scala di Milano, e il cantiniere di Prosecco Doc rappresentato da Andrea Offredi, con la voce narrante di Dario Penne, è stato presentato alla “Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia n. 79” ed ha ricevuto premi in tutto il mondo, dal “New York Movie Awards” al “Nyfa - New York International Film Awards”, dal “Cine Paris Film Festival” al “Florence Film Award”, per citarne solo alcuni.

Copyright © 2000/2022


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2022

Altri articoli