02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Quotidiano Nazionale / La Nazione

Di pregiato soltanto le etichette … Inchiesta vino, chiuse le indagini... Le etichette erano quelle pregiate. Il vino no. Dalla materia prima fino all’imbottigliamento: una frode sul Chianti, ma anche per altri tipi di vino Doc, come il Brunello di Montalcino, è il bersaglio di questa indagine, appena chiusa, della procura di Firenze. Reati pesanti, quelli contestati agli undici indagati, accusati anche di associazione per delinquere, contraffazione di marchio e della origine del vino, in molti casi tutt’ora ignota, frode in commercio, vendita di sostanze alimentari non genuine, falso. Del “gruppo”, secondo le indagini, fanno parte anche Giacomo, Giampiero e Filippo Coli della omonima cantina che ha sede nel territorio di San Casciano Val di Pesa e che è coinvolta anche nell’inchiesta pratese sul caporalato nelle vigne. L’inchiesta condotta dai carabinieri del Gruppo tutela della salute di Roma e del Nas di Firenze e coordinata dal pm della Dda di Firenze, Giulio Monferini, portò nel dicembre 2016 all’arresto di tre persone (poi ai domiciliari) mentre altre sette vennero iscritte nel registro degli indagati. Il vino, di bassa qualità ma risultato non nocivo per la salute, veniva adulterato con l’aggiunta di alcol per aumentarne la gradazione. Subito dopo veniva imbottigliato in un’azienda agricola di Empoli, la Nobile Prima Vini, già in concordato preventivo, dove venivano apposte false etichette di fama mondiale prima di inviarlo nei depositi del Lazio e dell’Emilia Romagna facenti capo a una ditta di import export. Da qui i vini partivano per l’estero, in particolare per il Costa Rica, considerato “un’ottima destinazione”, dove aveva dei locali una società i cui titolari erano stati indagati anche per “Mafia Capitale” e la cui sede fiscale era a Roma.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli