02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Quotidiano Nazionale

Ornellaia, un vino da asta record … Bolgheri: 10mila sterline da Christie’s per un lotto di bottiglie del 2015... Un campione come Ribot ad Ascot. Bolgheri vince a Londra con uno dei suoi più grandi vini: Ornellaia raggiunge quotazioni record alla prestigiosa asta internazionale Christie’s “I vini delle grandi annate sanno come imporsi in modo naturale, senza forzature, il loro equilibrio permette loro di brillare senza doversi ostentare” dice Axel Heinz enologo e direttore della Tenuta Ornellaia a proposito dell’annata 2015 del grande rosso ottenuto dai vigneti sulle colline che guardano il mare. Un particolare importante perché in estate le alte temperature vengono mitigate dalla brezza marina consentendo una maturazione graduale delle uve senza “cotture” nelle ore più calde del giorno e poi, il riflesso del sole sul mare, la sera, permette di prolungare la luce e l’energia ceduta ai vigneti. I vitigni bordolesi, cabernet sauvignon, cabernet franc, petit verdot e merlot hanno fatto la fortuna vinicola di Bolgheri, ma solo pochi, in vigna e in cantina raggiungono le vette più alte con assemblaggi e maturazione in barrique sempre più vicini alla perfezione. Protagonista dell’ultima asta a Londra è stata l’annata 2015 con una bottiglia balthazar (da 12 litri), un formato speciale che corrisponde a 16 bottiglie classiche da 0,75 litri, battezzata con il nome di “Il Carisma” da Ornellaia e dotata di un’etichetta disegnata dall’artista sudafricano William Kentridge. Il Carisma è stato battuto a 3600 sterline, che corrispondono a circa 4mila euro. Ma è il risultato complessivo dell’asta, in cui sono stati battuti vari lotti, che dà il valore del marchio Ornellaia. Ad esempio un lotto da sei Ornellaia 2001 è stato aggiudicato per 6 mila sterline, pari a oltre mille sterline a bottiglia (oltre 1100 euro). Ornellaia, spiega Stephen Mould, direttore del dipartimento europeo del vino di Sotheby’s “è stata venduta alle aste di Sotheby’s Wine London sin dagli anni Novanta e il prezzo medio per bottiglia è salito dalle 52,48 sterline del 2008 alle 117,09 sterline dello scorso anno”, sfiorando in alcuni casi le 200 sterline, come è avvenuto nell’asta del 9 dicembre del 2015, e superandole come nel caso del Carisma (225). E il settore delle aste del vino non è solo un passatempo per ricchi appassionati, ma un settore economico da non sottovalutare. In totale nel 2017 Sotheby’s ha ricavato con il vino 63,83 milioni di dollari, di cui 22,94 milioni a New York, 24,5 a Hong Kong e 16,38 a Londra. Per Bolgheri Ornellaia invece significa, oltre che prestigio internazionale, decine di posti di lavoro e un sicuro richiamo turistico con tantissimi visitatori che vogliono vedere da vicino i vigneti e il territorio. La tenuta, che fa capo alla famiglia Frescobaldi, ha chiuso il 2017 con ricavi in crescita del 3,5% ed è “l’unica azienda vinicola italiana - spiega l’ad Giovanni Geddes da Filicaja - ad essere proposta da Négociants francesi”. Anche a Bordeaux si tolgono il cappello davanti a una nostra bottiglia.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli