02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

San Valentino 2021: oltre la metà degli innamorati brinderà con acqua e cocktail analcolici ...

Lo studio di In a Bottle: italiani sempre più attenti alla salute e desiderosi di rimanere sobri per vivere la cena nel migliore dei modi
ACQUA, BRINDISI, IN A BOTTLE, SAN VALENTINO, Non Solo Vino
San Valentino 2021: oltre la metà degli innamorati brinderà con acqua e cocktail analcolici ...

San Valentino 2021 sarà anche all’insegna della sobrietà. E se non mancano vini speciali e idee peculiari per menù e brindisi romantici, come già raccontato in una selezione fatta da WineNews, è pur vero che ogni coppia di innamorati ha i propri riti e festeggia il 14 febbraio modellandolo sulle proprie passioni personali. E quest’anno sembra esserci una particolarità che accomuna gli innamorati: oltre la metà (57%) brinderà con acqua minerale o con cocktail analcolici realizzati con acqua. I motivi? Soprattutto di natura salutistici (64%) e legati alla voglia di rimanere sobri (56%) per vivere la cena e il post-cena del 14 febbraio nel migliore dei modi. Emerge da uno studio di In a Bottle, il primo water magazine italiano, condotto su 300 coppie italiane, con metodologia Woa (Web Opinion Analysis) attraverso un monitoraggio online sui principali social network, forum e community per capire quali sono le tendenze del San Valentino 2021.
Gli italiani per San Valentino hanno voglia, per una sera, di lasciarsi alle spalle preoccupazioni (54%) dovute al momento particolare e incomprensioni di coppia (41%). Per farlo, quasi 6 coppie su 10 (58%), ritengono che sia il momento della cena l’occasione ideale per ritrovare il feeling e la serenità perduti. Per il 54% delle coppie monitorate a mancare è principalmente la serenità e la tranquillità dentro e fuori casa, dovute all’incertezza e al cambio di abitudini consolidate che ha portato nell’ultimo anno la pandemia. Ciò si ripercuote sul feeling di coppia: oltre un innamorato su 3 (41%) ammette di non riuscire più a comunicare con il compagno/a come prima. Secondo quasi una coppia su due (46%) è necessario ritrovare il romanticismo che negli ultimi mesi è andato un po’ perdendosi, mentre per il 29% basterebbe ritrovare passione e complicità con il partner per ristabilire l’intesa di coppia. Soprattutto, il 54% ritiene che sia la convivialità a tavola il momento migliore per ritrovarsi come coppia. Non a caso quasi 6 innamorati su 10 (58%) ritengono che la cena di San Valentino sia il momento clou della festa degli innamorati, più importante del momento del risveglio e della colazione mattutina (27%) e del pranzo (15%).
Una cena che, per forza di cose, si dovrà organizzare tra le mura domestiche. Se cercate spunti per la vostra serata a tavola sappiate che gli italiani punteranno sulle classici luci soffuse (55%), il look elegante e raffinato (63%), musica dolce di sottofondo (72%) e tavolo per due con gli immancabili richiami rossi e cuoricini (57%). La novità più che a livello decorativo riguarda la scelta degli alimenti visto che la volontà delle coppie è di consumare un menù leggero e poco sofisticato (64%), optando magari per appetizer e fingerfood preparati con le proprie mani, e di voler brindare principalmente, come detto precedentemente con acqua minerale o cocktail realizzati con acqua. Gli innamorati non vogliono rischiare che un pasto troppo pesante da digerire oppure i fumi dell’alcol possano compromettere la cena o le ore successive. Da non sottovalutare comunque la portata salutistica di tale scelta: il 64% delle persone ammette di voler, in generale, fare maggiore attenzione al proprio regime alimentare e di optare sempre più per pietanze leggere e cibi poco elaborati.
Chissà se una serata “light” aiuterà a ritrovare quel romanticismo perduto, la passione e l’intesa dei primi anni oppure trovare emozioni nuove, tutti motivi che gli italiani sperano di (ri)trovare. Il brindisi a base di acqua minerale e analcolici non vuol dire addio alla fantasia: i protagonisti sulle tavole saranno drink a base di estratti agrumari, spezie ed erbe. “Con l’acqua è possibile accompagnare qualsiasi momento di convivialità a tavola, dall’aperitivo all’antipasto passando per i primi e i secondi - afferma Mario Celotti, idrosommelier e Presidente di Adam (Associazione Degustatori Acque Minerali) - abbinando la giusta acqua a tavola, proprio come si fa con il vino, si riesce a godere di un’esperienza sensoriale capace di rendere il pasto piacevole e gustoso, senza rinunciare alla leggerezza. Occorre però saper abbinare l’acqua giusta al piatto che si serve a tavola. Ad esempio, i piatti più elaborati come un brasato hanno bisogno di un’acqua mineralizzata per pulire il palato e digerire meglio, una lasagna necessita di una bollicina media, mentre i risotti possono essere abbinati ad una bollicina piccola, oppure ad un oligominerale con basso residuo fisso. Dopo un dessert è invece consigliato bere un’acqua piatta basica”.

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli