02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Sette / Corriere Della Sera

I vini della settimana

Chianti Classico 2010 - Querciabella

Da sole uve sangiovese, un grande Chianti Classico di un’annata ottima. Deriva da uve coltivate secondo i dettami dell’agricoltura biodinamica in vigneti collocati nella zona meridionale del comprensorio di Greve, in località Ruffoli. Ha colore rubino brillante, profumi di viola e di amarena e sapore elegante, ben sostenuto da un’acidità rinfrescante che lo farà vivere a lungo. Da bere a 18’ con una sontuosa bistecca di vitellone chianino alla brace.

Five Roses Anniversario 2012 - Leone de Castris

Tra i più famosi rosati di Puglia e d’Italia, prodotto da quasi settant’anni. Deriva da uve negroamaro con un piccolo saldo di malvasia nera vinificate ‘in rosa”. Ha colore rosa antico, quello che Veronelli avrebbe definito “sangue di rana”, profumi avvolgenti, di arancia rossa, ribes, con note speziate in sottofondo. Il sapore è fresco, agile ma corposo, e chiude con ottima persistenza, Va servito a 12”, con riso e cozze, aragosta al vapore, salumi non piccanti.

Terre di San Leonardo 2009 - Tenuta San Leonardo

San Leonardo è alle porte del Trentino, a non più di due chilometri da quello che un tempo, fino al 1918, fu il confine fra Regno d’Italia e Impero asburgico. Qui si fa vino da secoli e questo è il vino base della cantina. Deriva da cabernet sauvignon, merlot e poco carmenere, Ha colore rubino cupo, profumi balsamici, di mirtillo e di eucalyptus, sapore agile che lo rende un rosso dalla bevibilità “pericolosa”, soprattutto a 16°, con zuppa di finferli o filetto ai porcini.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Pubblicato su

Altri articoli