02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
EUROPA E LEGGE

Spirits, dal 2020 in Europa le calorie in etichetta, on-line le informazioni sugli ingredienti

Presentato da Spirits Europe, che rappresenta i produttori Ue, il Memorandum di intesa, con il plauso del Commissario alla Salute, Andriukaitis
CALORIE, SPIRITS, SPIRITS EUROPE, UE, Non Solo Vino
Le calorie arrivano nelle etichette degli Spirits

Le indicazioni energetiche in etichetta, dal 2020, la lista degli ingredienti, e anche delle materie prime, on line: è quanto prevede il Memorandum di intesa firmato oggi da Spirits Europe, l’organizzazione che raduna i produttori di spirit e bevande alcoliche d’Europa, alla presenza dell’attuale Commissario alla Salute Ue, Vytenis Andriukaitis, nell’assemblea generale, a Parigi.

Un atto formale che ribadisce la strategia dei produttori delle bevande alcoliche, messa a punto dopo un lungo periodo di negoziazione, durato più di un anno, per rispondere alle richieste dell’Unione Europea, che ha voluto coinvolgere la filiera nella stesura del nuovo regolamento in materia. In questa maniera, spiega l’organizzazione (di cui fa parte, per l’Italia, Federvini, ndr), già nel 2020 una bottiglia su quattro di quelle sul mercato dovrebbe avere le nuove etichette, per arrivare ad un tasso del 66% nel 2022.

Una proposta, quella del settore delle bevande alcoliche e degli spirits, che segue la stessa filosofia di quanto proposto dal settore del vino, con la maggior parte delle informazioni che sarà disponibile on line per i consumatori, e sulla quale, a questo punto, sembra essere un via libera di massima a livello di istituzioni Ue: “viviamo in un epoca in cui i consumatori vogliono essere informati meglio su quello che mangiano e bevono - ha sottolineato Andriukaitis - per fare scelte più salutari. Sono quindi lieto che oggi il settore degli spiriti faccia un balzo in avanti fornendo agli europei proprio questa possibilità. Capisco che molte aziende e associazioni hanno dovuto lavorare molto per elaborare il piano che mi viene presentato oggi. Mi congratulo con il settore per questi sforzi e chiedo a tutti i produttori di attuare le disposizioni del memorandum d’intesa secondo i parametri e il calendario concordati”.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli