02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
BASQUE CULINARY WORLD PRIZE

Torna il Basque Culinary World Prize, il premio dedicato agli chef impegnati nel sociale

Aperte, da oggi al 4 maggio, le candidature dalle quali la giuria di super chef di fama mondiale (tra cui Bottura) proclamerà il vincitore a settembre
BASQUE CULINARY WORLD PRIZE, Non Solo Vino
Aperte le candidature, da oggi al 4 maggio, del Basque Culinary World Prize 2020

Lo chef è tante cose: innanzitutto un cuoco, re dei fornelli, ma può essere anche una star della tv, o un ambasciatore di messaggi ed iniziative che vanno ben oltre la mera preparazione di piatti, più o meno esclusivi. Sempre di più, per fortuna verrebbe da dire, sono gli chef, infatti, che oltre che in cucina, sono impegnati nel “sociale”, e che grazie alla loro creatività, la conoscenza, la leadership e l’imprenditorialità hanno avuto un impatto “oltre la cucina”, in aree quali la tecnologia, l’innovazione, l’istruzione, l’ambiente, la salute, la produzione alimentare, lo sviluppo sociale ed economico. E, proprio in riconoscenza a questi chef, è nato 5 anni fa, il Basque Culinary World Prize, istituito dal Basque Culinary Center e dal Governo Basco, che ogni anno invita a sfidarsi alcuni dei migliori chef rivoluzionari di tutto il mondo. Il vincitore, proclamato da una giuria di super chef di fama mondiale, si aggiudica così 100.000 euro da destinare ad un’iniziativa a sua scelta che meglio rappresenti la forza trasformativa della gastronomia. E dopo la vittoria dello scorso anno di Anthony Myint, chef americano impegnato contro lo spreco alimentare, il Basque Culinray Center è alla ricerca dei candidati per l’edizione 2020: c’è tempo fino al 4 maggio per presentare le candidature, da cui poi sarà scelto, dalla giuria presieduta quest’anno da Joan Roca e che includerà chef rinomati come Andoni Luis Aduriz (Paesi Baschi), Eneko Atxa (Paesi Baschi), Massimo Bottura (Italia), Manu Buffara (Brasile), Dominique Crenn (USA), Trine Hahnemann (Danimarca), Yoshihiro Narisawa (Giappone), Enrique Olvera (Messico), il vincitore, annunciato a Tokyo a settembre 2020.

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Altri articoli