02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
RICERCHE DI MERCATO

Tendenze, nel 2023 saranno i Millennials a guidare i consumi. Parola d’ordine: nostalgia

Tornano in auge gli anni 2000. E per investire si punta su vini, birre, grappe e cognac di nicchia
CONSUMI, INVESTIMENTI, IPSOS, MILLENNIALS, SPIRITS, TENDENZE, vino, Italia
I Millennial, target ed influencer dei mercato di oggi e di domani, anche per il vino

Adesso tocca a loro: nel 2023 i Millennials - o Generazione Y, ovvero i nati tra il 1981 e il 1996 - diventeranno i consumatori dominanti. Forti di un maggior reddito disponibile, guideranno il mercato e si faranno influenzare dalla nostalgia. Stanno tornando infatti in auge gli anni 2000: dalla moda alle auto, dai memorabilia dell’era digitale fino ai passatempi analogici. Proprio nostalgia, insieme ad inclusività, incertezza economica e ritorno all’analogico, sono le parole chiave per il prossimo anno. Per gli investimenti si punterà su vini, birre, grappe e cognac poco noti. Sono queste le tendenze per il futuro che emergono da un’analisi congiunta realizzata da Ipsos, istituto leader di ricerche di mercato, e Catawiki, piattaforma di riferimento nel settore delle aste online per oggetti speciali.
Ecco dunque nel dettaglio le cinque tendenze di consumo per il prossimo anno.
Nuovi eroi, più narrazioni Il 2023 sarà una celebrazione del cambiamento, con volti ancora poco rappresentati che saliranno al centro della scena, dagli eroi dello sport alle regioni vinicole emergenti. Avranno maggiore spazio i produttori di vino e i distillatori che stanno dando una nuova veste a tradizioni di lunga data. Secondo Mattia Garon, esperto di vino di Catawiki, i moderni vignaioli “vogliono essere liberi di seguire il proprio modo di pensare, senza dover aderire a regole stabilite da altre persone molto tempo fa. Producono su scala ridotta, ma sfruttano la qualità del clima e del terreno a loro vantaggio senza ambire a una denominazione specifica”.
Il Regno Unito è uno dei nuovi protagonisti del settore, poiché il cambiamento climatico ha incoraggiato i produttori di vino a guardare a nord per trovare condizioni più adatte. Alcune case produttrici di Champagne, come Taittinger e Vranken-Pommery Monopole, hanno piantato vigneti nel Regno Unito e stanno distribuendo vini frizzanti a marchio inglese. Attualmente, i tre principali vitigni coltivati in UK sono Pinot nero, Chardonnay e Pinot Meunier. Il Sud-est asiatico è invece il mercato del whisky da tenere d’occhio per il prossimo anno. Accanto al Giappone, noto da tempo per i suoi squisiti whisky, Taiwan e India stanno passando dal mercato locale alla ribalta della scena mondiale.
Investimenti alternativi Nel 2023 l’attenzione si sposterà dai beni di investimento tradizionali, come il whisky o gli orologi vintage, a nuove alternative, dai gioielli antichi al cognac. Le bottiglie su cui investire il prossimo anno saranno proprio cognac, armagnac e grappa. Enrico Gaddoni, esperto di liquori di Catawiki, ha commentato: “Un buon cognac degli anni ’50 o ’60 è ancora accessibile oggi, ma si prevede che il suo valore raddoppierà o quadruplicherà. Mi ricorda quello che era il whisky 10-15 anni fa. Quindi è il momento di investire”. Ma conviene tenere gli occhi aperti anche sulla birra, soprattuto le tipologie che invecchiano bene e sono prodotte con metodi antichi, come le birre d’abbazia e le gueuze belghe e olandesi. Le birre di qualità, rare e prodotte in maniera tradizionale, saranno sempre più ricercate.
Ritorno ai primi anni 2000 Si prevede che l’anno prossimo ci sarà un ritorno ai primi anni 2000: auto appariscenti come le Jeep d'epoca utilizzate in Jurassic Park, i drifter giapponesi presenti in Fast&Furious e i veicoli resi celebri dai blockbuster; moda del tempo con la ripresentazione delle it-bag e degli occhiali da sole oversize; memorabilia dell’era digitale quali fotocamere compatte, telefoni cellulari e cuffie cablate di qualità che riportano ad un passato spensierato.
Oltre la normalità Dimenticate le regole, il 2023 sarà il momento per esprimere uno stile individuale: design massimalista con colori eclettici e brillanti, fantasie e stili contrastanti come i pezzi di Sottsass; abbigliamento sgargiante senza genere e impreziosito da pietre preziose, dove le stampe e i marchi confluiscono l'uno nell'altro, combinando senza sforzo Moschino e Margiela; arte tecnologica realizzata grazie alle nuove piattaforme generative di intelligenza artificiale capaci di creare ritratti sulle pareti.
Nidificare Il rapporto delle persone con la propria casa è cambiato per sempre con la pandemia e siamo sempre di più alla ricerca di pezzi volti a creare un ambiente sereno. Anche perché, a causa dell’incerta situazione economica, si prevede che nel 2023 le persone staranno maggiormente in casa: mobili tondeggianti poiché numerose ricerche psicologiche dimostrano che il cervello umano è predisposto ad associare la rotondità alla felicità e al relax; minerali, pietre e tarocchi a seguito del maggiore interesse per la spiritualità e gli oggetti che la riflettono; passatempi analogici come giochi da tavolo e modellini di treni e villaggi natalizi per staccare la spina.

Copyright © 2000/2022


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2022

Altri articoli