02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
VINEXPO PARIS

Un brindisi alla prima joint venture siculo-francese del vino, tra le famiglie Planeta e Oddo

A Parigi la consacrazione del primo importante investimento francese in Sicilia, con la nascita della cantina di Serra Ferdinandinea
FRANCIA, ODDO, PLANETA, SERRA FERDINANDEA, SICILIA, Italia
Alessio Planeta, Lorraine Oddo, Francesca Planeta e Florent Dumeau

Parigi val bene una messa, ma anche un brindisi ad una partnership, a suo modo, storica. Che prima ancora che di impresa, è la partnership tra due famiglie innamorate del vino. Da un lato Planeta, tra i grandi del vino italiano e del “Rinascimento” del vino siciliano, e realtà oggi guidata da Alessio e Francesca Planeta, dall'altra gli Oddo, alla guida di Oddo Vins et Domaines, realtà francese con cantine non solo in patria, ma anche in Spagna, in Sudafrica e ora anche in Sicilia, guidata da Lorrain Oddo (e nata grazie ai consigli di Bertrand Otto, che, per anni, si è occupato delle attività vinicole della compagnia finanziaria Edmond de Rothshild). E proprio a Parigi, a Vinexpo Paris, le due famiglie hanno brindato al percorso comune che li ha portati alla creazione, in Sicilia, di Serra Ferdinandea, nuova azienda tra Sambuca di Sicilia e Sciacca, che è la prima joint venture siculo-francese, e che porterà i vini, a base di Grillo e Nero d'Avola, Sirah e Sauvignon Blanc, ad essere le prime etichette siciliane distribuite da negociant di Bordeaux, ovvero Diva, uno dei nomi più importanti della “Place du Bordeaux”.

Nascerà una cantina dedicata, e le prime bottiglie di bianco, rosè e rosso vedranno la luce nel marzo del 2021, da uve della vendemmia 2019. Si parla di un azienda nata con un investimento di 3 milioni di euro, per 100 ettari di estensione totale, di cui 40 di vigneti (10 già piantati e 30 che lo saranno nei prossimi 2 anni), condotti con particolare attenzione alla sostenibilità, e 60 di macchia mediterranea, per una produzione che, a regime, sarà di 200.000 bottiglie.

L’obiettivo condiviso dalla famiglia Oddo e dalla famiglia Planeta, è tanto semplice quanto ambizioso: una partnership paritetica per dare vita - in Sicilia - a un’azienda vinicola d’eccellenza, e farla competere nell’arena dei grandi vini del vecchio e del nuovo mondo, condividendo esperienze agricole, enologiche e distributive. Un progetto che è territoriale e transnazionale al tempo stesso, che trae il meglio da entrambi gli approcci, superandone le criticità ed esaltando le sinergie.

A capo del progetto siciliano saranno Lorraine Oddo da un lato, e dall’altro Alessio Planeta, che apporterà i suoi trent’anni di assiduo lavoro sul territorio. Il tutto avvalendosi della consulenza e della grandissima esperienza di Florent Dumeau, enologo bordolese che segue da anni sia Planeta che tutte le aziende del gruppo francese.

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Altri articoli