02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

UN PO’ DI LIMONE E LE LENTICCHIE, DIVENTANO ANTI-AGING. UN CUCCHIAIO DI LIMONE BASTA PER ASSORBIRE PIU’ VITAMINA “B”, BASILARE PER UN BUON FUNZIONAMENTO DEL METABOLISMO: LO DICE UNA TESI DI LAUREA DELL’UNIVERSITA’ DI PARMA

Salvare la tradizione e la bellezza. Basta un po’ di limone e le lenticchie, uno dei piatti più tradizionali e tipici delle festività di fine anno, diventano anti-aging. Secondo uno studio, condotto per una tesi di laurea discussa oggi da Federico Sceusa, laureando nella Facoltà di Scienze Gastronomiche dell’Università di Parma, aggiungendo un cucchiaio di limone all’acqua dell’ammollo che deve durare 9 ore a temperatura ambiente, la percentuale di assorbimento delle vitamine del gruppo B, fondamentali per il buon funzionamento del metabolismo, aumenta in maniera considerevole rispetto ad un ammollo in sola acqua.

Senza controindicazioni per il gusto del piatto. Parola di Luca Barbieri, chef alimentarista e Walter de Falco, cuoco dell’Assic-Associazione per la Sicurezza Nutrizionale in Cucina: i legumi messi a bagno con il limone, dicono dai fornelli, hanno un colore leggermente più vivo, sono più compatti e il loro gusto è esaltato. Insomma un piccolo gesto, semplice e senza alcuna fatica, può trasformare i piatti tradizionali in un elisir di lunga vita e di benessere. E’ proprio questo l’obiettivo del “Wellness”: una nuova cucina, basata sulla tradizione mediterranea, in grado di coniugare gusto e salute grazie alla diretta collaborazione tra medici nutrizionisti e chef.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli