02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
VINO E CREATIVITÀ

Un “temporary wine garden” per raccontare il rilancio del vino: l’idea delle sorelle Cotarella

Aperto a Riccione il primo “Sorè Wine Garden”, nuovo format itinerante tra glamour, comunicazione, marketing e business

“Un “temporary wine garden”, un format creativo, smart e innovativo, che farà tappa, in estate ed in inverno, in quei luoghi simbolo dell’Italia che vuole ripartire con entusiasmo, unendo glamour, comunicazione, marketing e vendita, in partnership con le imprese del territorio, per un Belpaese che guarda al rilancio, mettendo insieme due degli asset più importanti, il vino ed il turismo”: è l’ultima idea firmata da Dominga, Enrica e Marta Cotarella, alla guida del gruppo di famiglia, Famiglia Cotarella, “nata in questa fase difficile proprio per dare un segnale e per cercare di uscire da un periodo che è stato brutto e drammatico sotto molti aspetti”, spiega a WineNews Dominga Cotarella. “Un format che sarà itinerante, innovativo, e che porteremo via via là dove si respira entusiasmo, energia, coraggio, in alcuni luoghi simbolo dell’italianità”.
Come la riviera romagnola e una delle sue “capitali”, Riccione, dove a pochi passi dal celeberrimo Viale Ceccarini, con la benedizione e la collaborazione del sindaco, Renata Tosi, in partnership con Pietro Careri, imprenditore dell’Enoteca Il Vicolo, ha debuttato quello che sarà solo il primo “Sorè Wine Garden”,
inaugurato ufficialmente solo pochi giorni fa con una festa con tanti ospiti celebri, da Linus di Radio DeeJay a Martina Colombari e Alessandro “Billy” Costacurta, la stilista Elisabetta Franchi, il giornalista Bruno Vespa, l’ad di Ferrovie dello Stato Gianfranco Battisti, e nei piatti la cucina di Carlo Cracco.
“Nei mesi passati, trascorsi obbligatoriamente a casa, noi tre - Dominga, Marta ed Enrica Cotarella - insieme ad un team di collaboratori abbiamo lavorato per supportare la ristorazione italiana. Il canale Horeca, e nello specifico quello della ristorazione, è un settore per noi molto importante a cui siamo, da sempre, molto vicino. Ogni giorno abbiamo sentito molti ristoratori da tutta Italia per capire quali erano i loro problemi e le loro esigenze: vendere vino non è semplicemente un’operazione commerciale ma è avere anche un rapporto di famigliarità con quelli che sono gli ambasciatori più importanti del vino italiano. Per questo abbiamo pensato di dare voce, attraverso delle dirette Instagram, a realtà di tutta Italia per raccogliere testimonianze dei problemi che in questo momento il nostro paese sta vivendo e di possibili idee per la ripartenza. Nel progetto delle dirette sono stati coinvolti principalmente ristoratori, ma anche medici, imprenditori, giornalisti, avvocati, economisti, professionisti di vari settori per avere un quadro il più completo e minuzioso possibile per analizzare il contesto Italia da più punti di vista. Oggi più che mai siamo convinte che il lavoro di squadra e il fare rete sia un elemento necessario per poter uscire da questa complicata situazione socio economica” spiega Dominga Cotarella.
Anche da qui è nata l’idea del “Sorè Wine Garden”, progetto che, dunque, ha mosso il primo passo da Riccione, una delle più celebri località balneari dell’Adriatico, amata soprattutto dai giovani. E nel brindisi, bagnato da vini di Famiglia Cotarella (dal nuovo rosato Sorè ai grandi classici, come il Montiano), il messaggio è stato che ora, da parte di tutti, servono “passione e cuore a servizio di tutti”, hanno ribadito la sindaca Tosi e Dominga Coratella: “in questi mesi difficili la città di Riccione ha risposto da subito alla necessità e alla voglia di ripartire con energia e forza. E siamo stati contagiati, l’un l’altro, da un virus: l’entusiasmo”.

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Altri articoli