Slow Wine 2024
Allegrini 2024
AMBIENTE

Una bottiglia di grappa vale un albero e la foresta diventa più verde: il progetto Distillerie Berta

In collaborazione con Treedom, dal 2020, ha permesso di piantare 2.900 piante in otto Paesi
ALBERI, AMBIENTE, Distillerie Berta, FORESTE, GRAPPA, TREEDOM, Non Solo Vino
La barricaia di Distillerie Berta

Quando una buona bottiglia diventa la protagonista di un’idea green. E così il nome di una delle distillerie più famose del Belpaese diventa anche quella di una foresta dove gli alberi prendono il nome dei clienti: continua a crescere il progetto di riforestazione promosso da Distillerie Berta, storica realtà produttiva piemontese, in collaborazione con Treedom, la prima piattaforma che permette di piantare alberi a distanza (l’operazione viene effettuata dai cittadini locali) e seguire online la storia del progetto . Un’idea nata nel 2020 con un nobile e ambizioso obiettivo, fornire un aiuto per il salvataggio delle foreste difendendo la biodiversità. In che modo? Attraverso la vendita di due prodotti di punta della casa, la Grappa Invecchiata Elisi e la Grappa Unica. Grazie al sostegno dei suoi consumatori, Distillerie Berta ha piantato negli anni 2.900 alberi in otto Paesi diversi, contribuendo all’assorbimento di 678,5 tonnellate di CO2 .
Un risultato raggiunto in maniera semplice e divertente: per ogni ordine di uno dei due prodotti, Distillerie Berta si impegna a piantare un albero che viene regalato al cliente del canale Horeca e che porta il suo nome, contribuendo così alla creazione della Foresta Berta. Ogni singolo albero viene fotografato e geolocalizzato nel momento in cui viene piantato, garantendo la possibilità al proprietario, tramite un codice, di visualizzarlo online e seguirne la crescita, passo dopo passo.
Il presidente Chicco Berta spiega che “in Distillerie Berta abbiamo un legame molto forte con la natura e l’ambiente circostante, per questo motivo siamo orgogliosi che il progetto, in collaborazione con Treedom, abbia raggiunto risultati importanti negli anni; ed intendiamo proseguire questa preziosa collaborazione e continuare a fare la nostra parte, per un mondo sempre più verde”.

Copyright © 2000/2024


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2024

Altri articoli