02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
BOTTIGLIA DA GUINNESS

Una bottiglia di Macallan 1926, invecchiato 60 anni, battuta da Christie’s a 1,5 milioni di dollari

Dipinta a mano dall’artista irlandese Michael Dillon, è la più preziosa della mitica botte 263 e rompe ogni record
ASTE, MCALLAN, WHISKY, Non Solo Vino
Il Mcallan da 1,5 milioni di dollari

C’è un nuovo record da scrivere nel grande libro dei guinness delle aste dei wine & spirits: a Londra, sotto il martello di Christie’s, una bottiglia di whisky di Macallan 1926, invecchiato 60 anni, ha raggiunto la cifra record di 1,5 milioni di dollari. Una valutazione mai vista ma, in un certo senso, attesa, perché le 40 bottiglie della mitica botte 263, sono da sempre le più ricercate dai collezionisti: di queste, 24 sono hanno in etichetta piccoli gioielli d’arte, firmati da Sir Peter Blake e Valerio Adami, ma una, e solo una, è stata dipinta a mano dall’artista irlandese Michael Dillon, famoso per le sue decorazioni storiche, quella battuta da Christie’s. Una sorta di sacro Graal del collezionismo, commissionato e messo in vendita da Fortnum & Mason a Londra nel 1999, capace così di superare il primato della bottiglia Lalique da sei litri di The Macallan M Imperiale, battuta ad un’asta di Sotheby’s del 2014 ad Hong Kong a 628.000 dollari.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli