02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
VINO E SPORT

Una “Strada del Vino Olimpica”, che nel 2026 colleghi Milano e Cortina

Donne del Vino: un percorso attraverso i territori enoici, facendo tappa nelle cantine che separano i due luoghi dei giochi invernali
DONNE DEL VINO, MILANO CORTINA 2026, STRA DEL VINO OLIMPICA, Italia
Una Strada del Vino Olimpica

Una “Strada del Vino Olimpica”, che, nel 2026, colleghi Milano e Cortina, luoghi delle Olimpiadi invernali, proponendo “un percorso attraverso i territori del vino, facendo tappa nelle cantine da Milano a Cortina, luogo delle Olimpiadi invernali, e crea un nuovo tipo di turismo del vino legato agli sport invernali”. Ecco, nelle parole della presidente Donatella Cinelli Colombini, l’idea nata dal confronto tra le Donne del Vino e la Milano Wine Week che, nelle intenzioni, coinvolgerà le cantine di Lombardia, Veneto e Trentino, attraverso alcuni dei più prestigiosi territori del vino del Nord Ovest del Paese. Prima di tutto, poco dopo lasciata Milano, la vicina Franciacorta, quindi il Bardolino, tappa obbligata prima di passare per la Valpolicella e Verona, città del Vinitaly e centro nevralgico delle relazioni enoiche, prima di puntare a Nord, attraverso i filari del Prosecco, per poi arrivare a Cortina d’Ampezzo, a due passi dai vigneti più alti d’Europa, tra Veneto e Trentino.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli