02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
L’INIZIATIVA

Vino, arte e beneficenza: Cusumano e Paolo Troilo raccolgono 61.000 euro per Dynamo Camp

All’asta, da Christie’s, 9 opere realizzate dall’artista tarantino sull’Etna, e i vini del progetto Alta Mora della griffe siciliana

Vino, arte e beneficenza si sono alleate, ancora una volta, al grido di Tyme, “Thank You Mother Etna”: ha raccolto 61.000 euro, che andranno a favore di Dynamo Camp, l’asta benefica organizzata dalla griffe siciliana Cusumano, in collaborazione con Christie’s, il 21 novembre, nel Salone dei Tessuti di Milano, dove sono state battute 9 opere su carta realizzate dall’artista tarantino Paolo Troilo nell’estate 2018 sull’Etna, e le 10 magnum di vino Alta Mora proveniente da un vigneto di Nerello Mascalese centenario dipinte con le mani da Troilo (l’artista non utilizza i pennelli). La somma, come detto, è destinata a finanziare le iniziative promosse dall’associazione Dynamo Camp e, tra queste, l’acquisto di una carrozzina da trekking che permetta ai giovani di partecipare ad attività ricreative nella natura di Oasi Dynamo. L’antefatto di questa determinazione è un incontro, quello del produttore di vino Diego Cusumano con un bambino rimasto a guardare, impotente, i compagni di scuola risalire la vetta dell’Etna: senza una carrozzina specificamente studiata per il trekking non poteva visitare quei terreni sconnessi. Per sostenere maggiormente il progetto, oltre ai nove dipinti ed alle dieci magnum di vino Alta Mora messi all’asta, sono state vendute e sono ancora in vendita sul sito Tyme una serie di bottiglie da collezione, con etichette stampate fine-art in tiratura limitata e numerata, che riproducono le nove opere dipinte da Paolo Troilo sull’Etna.
“Thank You Mother Nature per Cusumano è il ringraziamento alla natura che, attraverso la vigna e il duro lavoro dei viticoltori, restituisce frutti unici e straordinari come i vini. Il vino è il sangue della terra, è il mistero della vita che sgorga dalle sue viscere - racconta Diego Cusumano - e qui sull’Etna raggiunge esiti spettacolari e potenti. Potenza confermata dal cambiamento vertiginoso che il vulcano ha determinato nel percorso artistico di Paolo Troilo: il passaggio dal bianco e nero al colore”. “Tu non puoi immaginare” sono le parole che Diego Cusumano utilizzò per raccontare la magnificenza dell’Etna a Paolo Troilo, innescando, come una scintilla, il desiderio artistico del pittore tarantino. “Sono un pittore ripiegato sulle visioni delle intime emozioni. Questa apertura verso un luogo sfacciato e gigante era una scossa nuova. Tyme nasce dalla condivisione di un amore intimo e profondo per una figlia della natura che diventa madre - spiega Paolo Troilo - madre di frutti preziosi come il vino rosso, macchie verdi e betulle bianche spremute sulla carta e sulla tela”.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli