02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
IL TREND

Vino, continua a crescere l’interesse sul digitale. Sempre più usato anche dai meno giovani

Lo studio Trovaprezzi.it. Nel 2020 ricerche a +20% per il vino sul 2019 (2,9 milioni), ed a +33% nella categoria alcolici

Che nel 2020 e nella prima parte del 2021 i consumi di vino in Italia abbiano tenuto e siano cresciuti attraverso gdo ed e-commerce, è un fatto acclarato da tanti studi e ricerche. Ed a confermarlo, con qualche curiosità in più, ora arriva uno studio di Trovaprezzi.it, il comparatore di prezzi online leader in Italia. Secondo il quale il 2020 si è chiuso con +33% nella categoria alcolici (con circa 1,2 milioni di ricerche) e con +20% nella categoria dedicata ai vini (con oltre 2,9 milioni di ricerche) sul 2019. Dall’inizio della pandemia, i picchi di crescita sono stati evidenti in aprile 2020 per i superalcolici (+111% su aprile 2019) e di giugno 2020 per la categoria Vini (+70% su giugno 2019).
E se è vero come è vero che l’e-commerce è esploso, raddoppiando la sua portata, come ampiamente raccontato da WineNews, dai dati di Trovaprezzi.it emerge che ad acquistare online sono principalmente gli uomini: per la categoria alcolici la quota maschile registrata negli ultimi 13 mesi è stata del 64% (con un picco di ricerche del 70,7% raggiunto nel trimestre settembre-novembre 2020). Anche per le ricerche di vini la situazione non cambia e la percentuale di gradimento dei maschi è stata del 65,5% (con punte massime del 72,7% sempre registrate nel trimestre settembre-novembre 2020). Ma dall’analisi dettagliata delle ricerche effettuate su Trovaprezzi.it a partire dall’inizio della pandemia emerge che l’interesse online per vini e alcolici è diffuso in tutte le fasce d’età (naturalmente a partire dai maggiorenni). Oltre agli italiani tra i 25 e i 44 anni (che raggiungono complessivamente il 50% delle ricerche in entrambe le categorie) sono stati molto attivi anche gli utenti tra i 45 e i 54 anni (16% sia per i vini che per i superalcolici) e la fascia 18-24 (14,4% è la quota di ricerche in alcolici mentre 12,7% per i vini). Queste categorie, però, destano interesse anche tra i più maturi: gli utenti con età compresa tra i 55 e i 64 anni si stanziano intorno al 10% delle ricerche in alcolici e all’11,4% nella categoria Vini (con picchi nel trimestre settembre-novembre 2020 del 12,2% in alcolici e del 15,2% in vini).
Le regioni più attive nella ricerca online di vini e alcolici, negli ultimi 13 mesi, sono state Lombardia e Lazio, che contano complessivamente quasi il 50% delle ricerche.

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli