02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
MERCATO E CONSUMI

Vino & Gdo: il bilancio in Italia è positivo, ma i valori medi restano bassi

I dati Iri: nel 2020 venduti 712 milioni di litri di vino (+5,5%) per 2,2 miliardi di euro (+7,2%). I Dop dominano in valore, i vini comuni in volume
GDO, IRI, ITALIA, vino, Italia
Vino & Gdo: il bilancio in Italia è positivo, ma i valori medi restano bassi

2,2 miliardi di euro (+7,2% sul 2019) per 712 milioni di litri di vino (+5,5%): è nei dati Iri, relativi a tutto il 2020, ripresi da WineNews, l’impatto del Covid sulle vendite enoiche nella grande distribuzione italiana, a cui gli italiani, con la ristorazione ferma per buona parte dell’anno, si sono rivolti più che in passato per non rinunciare ad un buon brindisi, nonostante le difficoltà della pandemia. Numeri importanti, con il conforto dei valori che sono cresciuti più dei valori, anche se il prezzo medio al litro, dividendo valori per volumi, resta di 3,1 euro al litro. E se è evidente che gli italiani si sono comunque orientati su vini di maggior valore che in passato, resta lampante, allo stesso tempo, quando la ripartenza dell’horeca sia fondamentale per tutte quelle cantine, soprattutto piccole, ma non solo, focalizzante sui vini di maggior pregio e prezzo. In ogni caso, super ed iper mercati, libero servizio piccolo, e discount, come abbiamo detto spesso in questi mesi, sono state il vero argine che ha contenuto i danni, comunque ingenti, sul mercato italiano.

Nel dettaglio, i vini Dop hanno fatto girare 1,1 miliardi di euro (+8,2%) e 246,9 milioni di litri di vino, ma bene anche fatto anche gli Igp, a quota 579 milioni di euro (+8,5%) per 184,9 milioni di litri (+6%), ma sono cresciuti anche i vini comuni, a 413 milioni di euro (+4%), e che rappresentano la fetta più alta in termini di volimi, a 268,6 milioni di litri (+4,7%). In crescita, seppur con numeri molto più piccoli, anche i vini liquorosi e aromatici italiani, a +1,1% in valore (36 milioni di euro) e +2,1% in volume (6,1 milioni di litri).

Male, invece, i vini stranieri, a -8,5 in valore (18,8 milioni di euro) e -18% in volume (4 milioni di litri). Da sottolineare anche che il vino, nel complesso, è cresciuto meno dell'intero comparto degli alcolici, che ha raggiunto i 5,8 miliardi di euro in valore (+9%) per 1,9 miliardi di litri di prodotto (+7,7%).

Numeri importanti, comunque, positivi, ma che ribadiscono una cosa chiara: se non ripartono ristorazione e fuori casa, per tante cantine d’Italia il futuro è a rischio.

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

TAG: GDO, IRI, ITALIA, vino

Altri articoli