02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
VINO & ARTE

Zenato, mostra e premio per promuovere l’arte contemporanea attraverso il vino

Con gli scatti di “Vino. Oltre gli oggetti” ed il Premio Zenato Academy la celebre cantina debutta a The Others a Torino in concomitanza con Artissima
ARTE, FOTOGRAFIA, vino, ZENATO, Italia
Il vino negli scatti dell’Accademia di Belle Arti di Brera per Zenato

Un laboratorio permanente di studio e sperimentazione per sostenere giovani artisti e la riflessione sui temi ed i valori che animano il mondo del vino attraverso la ricerca fotografica, grazie al quale il vino promuove l’arte contemporanea: è la mission di Zenato Academy, il progetto con il quale la celebra cantina veneta veste i panni di mecenate e che ora debutta a The Others a Torino (ex Ospedale Militare Alessandro Riberi, dal 31 ottobre al 3 novembre), la fiera a più alto contenuto di innovazione e scouting della Settimana dedicata all’arte contemporanea, in concomitanza con l’attesissima Artissima, l’evento più importante del settore in Italia. Lo fa con una mostra fotografica, “Vino. Oltre gli oggetti” realizzata dal Master di Fotografia dell’Accademia di Belle Arti di Brera in Milano, ed il Premio Zenato Academy per la fotografia contemporanea di scena il 2 novembre.
“The Others nasce con l’ambizioso progetto di uno spazio d’incontro che crei nuove premesse di approccio culturale. E noi con Zenato Academy vogliamo supportare giovani artisti e promuovere un laboratorio che sappia guardare oltre, esplorare al di là di ciò che già conosciamo - sottolinea Nadia Zenato - da questa premessa nasce il Premio Zenato Academy per la fotografia contemporanea tra le opere presenti in fiera che andrà a far parte della nostra collezione”. Ad eleggerla, una giuria composta dal direttore artistico di The Others Lorenzo Bruni, dal critico d’arte Luca Panaro e dalla stessa Nadia Zenato. Protagonisti della mostra saranno invece cinque studenti, coordinati dal docente Panaro, chiamati ad indagare gli oggetti utilizzati per la produzione del vino, pensandoli in maniera nuova e fresca al di là dell’uso convenzionale: immagini che non documentano, evocano, scatti che cercano di andare oltre gli oggetti che ritraggono, la terra della Lugana e della Valpolicella, la vite, le botti in legno, i contenitori di vetro, strumenti e macchine, diventano, attraverso l’immaginario fotografico e la lettura libera di cinque giovani creativi, qualcosa di “oltre” rispetto alla loro primaria funzione. Ad accompagnare la mostra un catalogo (in italiano e inglese, a cura di Luca Panaro, fotografi Giacomo Alberico, Cecilia Del Gatto, Alessandra Draghi, Cesare Lopopolo e Anna Vezzosi, Biblos Edizioni, pagine 64, prezzo di copertina 30,00 €), volume n. 5 di una collana iniziata da Zenato nel 2010, espressione naturale della piena armonia e affinità tra i valori della vocazione vinicola e delle arti.
Il progetto promosso dall’azienda vinicola fondata da Sergio Zenato nel 1960 - realtà produttiva divenuta riferimento in Italia e in 60 Paesi esteri per la capacità di interpretare, attraverso l’eccellenza dei suoi vini, l’anima del territorio d’origine - si articola in una serie di quattro “esperienze” che vedranno coinvolte altrettante scuole di Fotografia Internazionali in Europa, Stati Uniti e Asia: la è stato la mostra “Vino. Oltre gli Oggetti” dell’Accademia di Brera, presentata in aprile 2019, la prossima, che sarà presentata a Vinitaly 2020, sarà in collaborazione con la scuola di Fotografia F/16 Schule Fur Fotografie di Berlino, il terzo anno sarà coinvolta una scuola statunitense e, infine, per il quarto anno una scuola asiatica.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli