02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
I 25 ANNI DI COL VETORAZ

25 magnum di Cartizze per 25 personalità del vino, del Veneto e non solo: la festa di Col Vetoraz

La celebre cantina firma delle bollicine italiane più famose celebra così il suo primo quarto di secolo
CARTIZZE, COL VETORAZ, CONEGLIANO, Italia
25 magnum di Cartizze per 25 personalità del vino e non: la festa di Col Vetoraz

Un progetto ambizioso nato 25 anni fa, nel 1993, che comprendeva una collina, Col Vetoraz, i vigneti di Prosecco di Cartizze, oggi i più preziosi del territorio, e dei soci: 25 anni dopo, quel progetto ha dato i suoi frutti, facendo di Col Vetoraz una delle cantine più influenti tra i prodtuttori che producono le bollicine italiane più famose del mondo. Progetto che nel 2018 ha festeggiato il quarto di secolo da quando Francesco Miotto, discendente della famiglia che nel 1838 si insediò sulla collina, assieme a Paolo De Bortoli e a Loris Dell’Acqua, ha dato vita all’attuale Col Vetoraz, andando a creare un gruppo di lavoro eterogeneo e stimolante. E per festeggiare, ha ideato una bottiglia di Valdobbiadene Superiore di Cartizze, fiore all’occhiello della produzione della griffe, in edizione speciale: solo 25 esemplari in formato magnum, decorate con brillanti Swarovski, ma non destinate al mercato.
L’azienda ha deciso di regalarle ad altrettante personalità del vino e non solo l’impegno e il contributo ai successi ottenuti in questi anni sia dalla maison sia da tutto il territorio, con impegno politico, culturale, e non solo strettamente legato al vino. Così i soci hanno deciso di regalare le preziose magnum a personaggi come Antonio Amorim, presidente del colosso del sughero Amorim Group Portogallo, Enzo De Prà, patron del ristorante Dolada di Belluno, la più longeva stella Michelin d’Italia, Riccardo Donadon, fondatore e presidente di H-Farm, o ancora il docente di enologia all’Università Federico II di Napoli Luigi Moio, esperto in aspetti sensoriali biochimici e tecnologici dell’aroma del vino, Philippe Daverio, famoso critico d’arte, Lella Costa, attrice e doppiatrice, l’atleta paralimpica Bebe Vio, Sandro Veronesi, fondatore e presidente del gruppo Calzedonia, patron anche della catena di enoteche Signorvino, il governatore della Regione Veneto Luca Zaia, il ciclista Vincenzo Nibali, la cantante Gessica Notaro, impegnata nella difesa delle donne vittime di abusi e violenza, e Paolo Rotelli, presidente del Gruppo Ospedaliero San Donato, il primo gruppo privato italiano, per citarne alcuni.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli