02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
PREMI INTERNAZIONALI

50 Kalò di Ciro Salvo Pizzeria London a Londra è la migliore pizzeria italiana in Europa

A dirlo la celebre classifica “50 Top Pizza”. Inghilterra (10 locali su 50), Francia (8) e Germania (5) i Paesi dove la pizza si esprime al meglio
50 TOP PIZZA, CIRO SALVO, Non Solo Vino
50 Kalò di Ciro Salvo a Londra la migliore pizzeria italiana in Europa secondo 50 Top Pizza

50 Kalò di Ciro Salvo Pizzeria London a Londra, in Inghilterra, Bijou a Parigi, in Francia, e Bæst Copenaghen, in Danimarca: ecco le migliori pizzerie italiane d’Europa (Italia esclusa, ovviamente), secondo la classifica stilata da “50 Top Pizza” la più celebre guida on-line delle migliori pizzerie d’Italia, d’Europa e del mondo, curata da Luciano Pignataro, Albert Sapere e Barbara Guerra. E tra i Paesi europei in cui la pizza italiana, e napoletana in particolare, si esprime al meglio, ci sono proprio l’Inghilterra (con 10 locali su 50), la Francia (8) e la Germania (5), in una classifica che vede rappresentate ben 23 diverse nazioni (dalla Svizzera alla Svezia, dalla Spagna alla Finlandia, dall’Olanda alla Repubblica Ceca, dalla Scozia alla Russia, dal Belgio all’Ucraina, dall’Irlanda al Portogallo, dall’Albania alla Slovacchia, dalla Polonia all’Estonia, dalla Norvegia alla Bulgaria).
Premiate anche le migliori pizzerie di Oceania (con il Premio Consorzio Tutela Prosecco Doc), Asia (Premio S.Pellegrino & Acqua Panna), Africa (Premio Solania) e Giappone (Premio Olitalia), mentre il Premio Città di Napoli ha incoronate le migliori espressioni di pizza napoletana in giro per il mondo.
Il 27 giugno a New York, invece, saranno svelate le migliori candidature per la Migliore pizzeria in Sud America e la Migliore Pizzeria in Brasile, nonché la classifica di 50 Top Nord America, altra importante novità del 2019, il cui panel è stato coordinato da Mitchell Davis, Chief Strategy Officer della James Beard Foundation (organizzazione no profit che promuove la cultura alimentare americana in chiave sostenibile).

“Quest’anno - sottolineano i tre curatori del progetto editoriale, Barbara Guerra, Luciano Pignataro e Albert Sapere - abbiamo deciso di moltiplicare gli sforzi con l’intento di dare ai lettori, e ai consumatori, una guida sempre più esaustiva e completa, con un raggio d’azione quanto mai ampio. La pizza è un fenomeno globale che, senza rinunciare mai alla sua anima popolare, sta compiendo un’importante crescita in termini qualitativi. Pensiamo dunque sia giusto omaggiare e porre sotto i riflettori tutti quei nomi che, nel mondo, riescono a distinguersi per lo standing della loro offerta. Punto nevralgico dell’universo pizza rimane chiaramente l’Italia, a cui il progetto dedica le sue principali attenzioni, con un totale di oltre 1.000 pizzerie presenti in guida”.
E il 23 luglio, nello storico Teatro Mercadante di Napoli, verranno incoronate le migliori 50 pizzerie d’Italia.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli