02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
L’ITALIA CHE RIPARTE

A.A.A. cercasi “meraviglie italiane” nascoste da far (ri)scoprire al mondo. Cibo & vino in primis

È l’iniziativa del progetto “Meraviglia Italiana”, che invita tutti a segnalare i tesori sconosciuti del Belpaese per tornare ad attrarre il mondo
BELLEZZA, ENOGASTRONOMIA, MERAVIGLIA ITALIANA, Non Solo Vino
La bellezza italiana nel mondo via web

Milano, Venezia, Firenze, Roma, Napoli. Ma anche i piccoli borghi, i paesaggi incontaminati, l’artigianato di alta qualità e, ancora di più, il cibo ed il vino, anche quelli meno famosi e conosciuti. È anche dalle “meraviglie italiane” nascoste da far (ri)scoprire al mondo che l’Italia potrà ripartire dopo l’emergenza Coronovirus che ha azzerato la sua peculiarità: l’essere meta per eccellenza del turimo internazionale. Con il progetto “Meraviglia Italiana” (un portale, un magazine, per scoprire e promuovere l’eccellenza del nostro Paese e quella del nostro Paese all’estero), nato nel 2010 nei 150 anni dell’Unità d’Italia, con il patrocinio di Camera dei Deputati, Presidenza del Consiglio dei Ministri-Ministro della Gioventù e Ministro del Turismo, Ministero dei Beni e Attività Culturali, oltre quello di numerose Regioni ed Enti locali, e che ora si rilancia per sostenere la ripartenza del settore, tutti possono dare il loro contributo segnalando piccoli grandi tesori d’Italia, che non ci si immagina, a partire dalle giovani generazioni.

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Altri articoli